L'anconetano Baltimora centra in extremis la finale di X Factor, in ballottaggio con Erio viene salvato dai giudici

Sabato 4 Dicembre 2021 di Chiara Morini
Baltimora con Fulminacci

ANCONA - L’anconetano Edoardo Spinsante, in arte Baltimora, è in finale a X Factor: nel live di giovedì ha superato al ballottaggio Erio e il prossimo 9 dicembre sarà al Mediolanum Forum di Assago per contendere il titolo finale ai Bengala Fire, a Fellow e a Gianmaria. Ospiti del live ad Assago i Maneskin, che a gennaio saranno a Pesaro, e i Coldplay. 

 
Il duetto
La serata si è aperta con l’esibizione di Manuel Agnelli che ha cantato “La profondità degli abissi”, colonna sonora del film dei Manetti bros, “Diabolik”. Con lui, sul palco, oltre a Rodrigo d’Erasmo, c’erano anche un po’ di Marche: la maceratese Beatrice Antolini e a sorpresa anche i Little pieces of marmelade, che lo scorso anno erano del roster Agnelli. Poi le due manche live. Nella prima, quella dedicata ai duetti, Baltimora ha cantato “Resistenza” con Fulminacci. «Sono un suo super fan – ha detto l’anconetano prima dell’esibizione – adoro questa canzone e il suo testo. È stimolante, sia dal punto di vista personale che artistico». Spinsante sul palco ha dimostrato, per Manuel Agnelli, «una bella leggerezza». Emma, ascoltando questa performance, ha commentato: «Sei un produttore, e l’abbiamo detto più volte, ma tu sei anche un cantante. Qua dentro ti sei messo in gioco spaziando tra tutti i mondi musicali». Una bravura riconosciuta anche da Mika, che ha ben apprezzato il suo «rivolgersi al pubblico. Sei bravo, non perdere l’intensità». 


La cover
Nella seconda manche i cinque concorrenti si sono esibiti con i brani scelti per loro dai rispettivi giudici. Hell Raton ha assegnato a Edoardo Spinsante “Altrove”, uno dei pezzi manifesto di Morgan, quello, ha ricordato il rapper sardo «con cui Morgan ha iniziato la sua carriera live». Agnelli ha espresso apprezzamento per questa versione nuova: «Una buona scelta musicale, dove hai forse messo un po’ troppo pathos in alcuni punti. Ma è un parere di chi come me conosce il pezzo benissimo. Se non consideri questo aspetto, ti dico bello, bravo». Applausi anche da Emma: «Capolavoro, hai suonato e arrangiato bene. Svuotando la base ho percepito la tua voglia di dire “sto cantando”. Sei in gamba». Un arrangiamento non facile da eseguire, ma per Mika fatto con «grande tenerezza, molto bello, bravo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA