Antiage, idratanti, rinfrescanti e decongestionanti, le essenze alle rose fanno più belle le nostre mamme

Giovedì 6 Maggio 2021 di Federica Buroni
Melissa Meglionaturale consiglia le essenze alle rose per la festa della mamma

ANCONA - Una mamma tutta in rosa. Rosa rosa, rossa o bianca purchè profumata. Per la sua festa, un fiore, lo stesso che simboleggia la bellezza del mese di maggio. Tra petali ed essenze, lei, la mamma, tutto si merita nello splendore e nell’insostituibilità del suo ruolo. Niente di meglio, allora, che celebrarla con un regalo realizzato con le proprie mani, semplice e unico come una perla preziosa.

 


Idee e suggerimenti giungono dalla signora indiscussa dell’homemade, Melissa Meglionaturale, le cui mani da fata sanno creare oggetti da 30 e lode. Proprio Melissa lancia due proposte: lo scrub al sale e alla rosa e l’acqua di rose. Tutto rigorosamente casalingo. E sempre con la rosa nel cuore, bella ma anche il top per la skincare routine. «Onoriamo questa festa con un fiore legato alla femminilità e all’amore – spiega - . Ma la rosa è anche ben nota in cosmesi naturale per le sue proprietà antiage, idratanti, rinfrescanti e decongestionanti. Possiamo acquistare boccioli di rosa essiccati in erboristeria oppure procurarci rose fresche da trasformare poi, in casa, in prodotti cosmetici». In questo caso, è la raccomandazione dell’esperta, «è meglio partire da una materia prima di qualità, biologica o, comunque, priva di qualsiasi trattamento chimico». Siete avvisati.


«Se abbiamo in casa un essiccatore, poniamo i petali ad essiccare per qualche ora – ricorda Melissa - ma va bene anche asciugare le rose appese, a testa in giù, per qualche giorno in un luogo ventilato, fino a quando sono completamente secche». Quando i petali sono asciutti, si può fare lo scrub al sale e alla rosa. Gli ingredienti? Eccoli: «Mezza tazza di sale marino integrale, mezza di sale rosa dell’Himalaya, mezza di olio vegetale e 2 cucchiai di petali di rosa essiccati». Il procedimento viaggia veloce e senza intoppi. Melissa docet: «bisogna mescolare il tutto e conservare in un barattolo chiuso fino ad un massimo di 6 mesi». Per l’uso, «basta massaggiarlo sulla pelle inumidita e risciacquare senza sapone. La pelle sarà liscia e vellutata». Una vera libidine.


Con le rose fresche, si può fare l’acqua di rose. «Per creare questo antico rimedio di bellezza, basta bollire i petali per 30 minuti in acqua distillata». Più facile di così. I dettagli, però, sono importanti nel senso, avverte Melissa, che «bisogna togliere i petali dai gambi, metterli in un pentolino e aggiungere una quantità di acqua distillata sufficiente per coprirli. Quindi, lasciare cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti fino a quando i petali non hanno perso il loro colore, poi occorre filtrare il composto per separare i petali dall’acqua. Infine, va messa l’acqua in una bottiglietta di vetro. Si conserva per due mesi in frigorifero». L’acqua di rosa si può usare come tonico ogni giorno, passandola sul viso con un batuffolo di cotone dopo un’accurata detersione del viso. Davvero un bel regalo per la nostra mamma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA