Amici, la chemio non ferma Cassandra: provino via Skype dall'ospedale di Napoli

Venerdì 10 Luglio 2020 di Gennaro Morra
A sinistra Cassandra nel video diventato virale, a destra la ragazza quando non è sotto chemioterapia

Amici, la chemio non ferma Cassandra: provino via Skype dall'ospedale. La sua voce incanta, la sua storia commuove arrivando a strappare anche qualche lacrima. Così da qualche giorno Cassandra, 21enne napoletana di Frattamaggiore, imperversa sulla Rete grazie a un video che la riprende mentre da un letto dell’ospedale Cardarelli di Napoli canta un brano di Alicia Keys.

Un filmato che in tre minuti racconta il bello e il brutto della sua giovane vita: la sua grande passione per la musica, che coltiva da una decina d’anni, la voglia di emergere come interprete, ma anche la malattia che l’ha costretta a fermarsi e a rinunciare al suo sogno. Uno stop solo temporaneo.
 
«Tutto è iniziato a gennaio, quando mi sono accorta di avere una ghiandola linfatica del collo un po’ gonfia – racconta la ragazza –. All'inizio non ho ci ho dato molto peso, finché non ha raggiunto delle dimensioni notevoli, perciò mi sono rivolta al medico. Siamo andati più a fondo, eseguendo vari esami clinici che purtroppo hanno dato l’esito più malaugurato: avevo la leucemia». Una diagnosi pesante che nel giro di qualche giorno devia di netto la traiettoria della sua esistenza: «Ho iniziato subito con i ricoveri e con i cicli di chemioterapia – ricorda Cassandra –. All’inizio ero molto spaventata, era tutto nuovo e credo che nessuno si senta pronto davvero ad affrontare un percorso di cura del genere che ti scombussola la vita».
 

 

Ma la ragazza cerca comunque di tenere duro e non abbattersi: «Sono sempre stata una persona tosta, allegra ed estroversa – spiega –. Perciò anche in questa situazione ho cercato sempre di affrontare tutto restando positiva, non solo per me stessa, pure per chi mi vuole bene: i miei genitori, mio fratello e il mio ragazzo che non mi hanno lasciata mai sola». Poi lei ha un’arma in più per tirarsi su il morale: «I ricoveri per questi cicli di chemioterapia sono molto lunghi, avevo bisogno di sentirmi bene e impiegare il mio tempo in qualcosa che mi facesse stare meglio. E così ho ripreso a cantare, un po’ per me stessa e un po’ anche per le mie vicine di letto e di stanza con cui ho avuto un rapporto bellissimo».

 
Il morale, però, le finisce di nuovo sotto i tacchi quando le arriva quella che avrebbe dovuto essere una bella notizia: «Mesi prima mi ero candidata per un provino ad Amici e mi è arrivata la convocazione, fissata per il 3 luglio, proprio durante l’ultimo ricovero – racconta –. Quello è stato l’unico vero momento di sconforto, perché per me era un obiettivo importante, visto che studio canto da quando avevo 12 anni, e ci dovevo rinunciare per le mie precarie condizioni di salute». Così Cassandra si sfoga con un’infermiera: «Devo dire che ho legato molto con tutta l’equipe medica e infermieristica, persone che mi hanno sostenuto tanto anche quando gli effetti della chemioterapia si facevano sentire – dice –. In particolare, c’è questa infermiera che mi chiede spesso di cantare e cui quel giorno raccontai il motivo per cui ero triste». Ed è a lei che viene l’idea di pubblicare un video della giovane cantante: «Prima che mi dimettessero, dopo l’ultimo ricovero, mi ha chiesto di poter riprendermi mentre cantavo e io ho accettato, anche se un po’ mi vergognavo – confessa Cassandra –. E nel giro di poche ore il video è diventato virale, superando ogni nostra aspettativa».
 
Nel frattempo s’è fatta di nuovo viva la redazione di Amici: «Mi hanno convocato un’altra volta, ma gli ho spiegato che non potevo presentarmi e gli ho mandato il video per fargli capire la situazione. Sono rimasti colpiti e mi hanno concesso di fare il provino collegata da casa via Skype». Così la prossima settimana sarà cruciale per la vita di Cassandra: «Innanzitutto, ho dei controlli per capire a che punto è la malattia, poi ho la possibilità di far sentire la mia voce ai redattori del programma di Maria De Filippi. Perciò, incrociamo le dita e speriamo vada tutto bene, magari sarà la mia ripartenza».

Ultimo aggiornamento: 12 Luglio, 10:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA