By night, si riparte in sicurezza. Aldo Ascani è sicuro: «Sarà un'estate esplosiva per il divertimento»

Giovedì 17 Giugno 2021 di Marco Chiatti
Aldo Ascani è sicuro: sarà un'estate esplosiva

CIVITANOVA - Sarà un’estate tutta da vivere, in sicurezza. Parola di Aldo Ascani. Terzo fratello della storica famiglia da oltre 40 anni protagonista del divertimento nella nostra regione ha ormai messo la sua faccia e la sua capacità di fare marketing a servizio della famiglia e di tutto il settore.

Come è partita questa estate 2021?
«Direi che è partita con il piede giusto, cioè con l’entusiasmo di ritrovarsi di vivere una normalità da troppo tempo offuscata dalle restrizioni governative».

Aperte le prenotazioni: via alle vaccinazioni in 125 farmacie delle Marche. Scarica l'elenco completo

L'auto invade l'altra corsia e travolge uno scooter: postino all'ospedale

 
Pensa davvero che potremo vivere un’estate quasi normale?
«Sì lo credo fortemente, anzi sono fortemente convinto che sarà altrettanto esplosiva di entusiasmo e con un pizzico di sicurezza in più rispetto a quella scorsa».


Ci spieghi meglio.
«Parlo di quello che vedo. L’estate civitanovese è in splendida forma. Nel weekend è già sold out praticamente ovunque. Qui in breve tempo si è creato un insieme di strutture e di locali che hanno aumentato l’indotto e le attività si sono adeguate a questa grande affluenza di pubblico, cercando ognuno di dare il meglio a beneficio appunto di questo indotto».


Ma qual è stata la svolta?
«Il grande movimento è iniziato nel 2013 quando in una sola stagione, a distanza di pochi mesi, a giugno ha inaugurato lo Shada e a dicembre ha inaugurato il Donoma. Da lì il gioco è stato abbastanza semplice: una cosa tira l’altra, è un gioco di squadra. Cosa peraltro già successa a Milano Marittima che non aveva nulla, poi con l’arrivo del Pineta, investendo in marketing e pubblicità, praticamente un locale ha fatto una città. Queste attività che richiamano tantissimo pubblico sono in grado di modificare gli equilibri e l’accoglienza di una città intera. Senza dimenticare che comunque Civitanova è sempre stata un punto di interesse importante soprattutto per l’aspetto commerciale. Oggi è una grande realtà: se ne parla in tutta la regione e non solo e di questo andiamo tutti molto fieri».


Parliamo del ballo: quando e come si riprenderà? 
«Dalle nostre notizie ufficiali si riparte i primi di luglio con la modalità del Green Pass, o tampone effettuato nelle 24/48 ore precedenti. Se c’è da subire delle restrizioni lo facciamo ma di certo non vogliamo in nessun modo ospedalizzare le strutture da ballo».


Il Covid ha ridisegnato i perimetri del divertimento: come vede la prosecuzione poi durante l’anno?
«Il Covid da una parte ci ha tolto (la libertà) dall’altra ci ha insegnato a vivere con più semplicità. Restiamo fiduciosi che le normative che saranno applicate da luglio in poi saranno quelle che ci riporteranno in breve tempo alla normalità collettiva. La prova del nove sarà da novembre in poi. Lì verificheremo se la vaccinazione di massa darà i suoi frutti».


Tornando allo Shada, fra i diversi appuntamenti settimanali, che entreranno a regime dalla prossima settimana, il martedì El Martes Caliente Special Edition, il Mercoledì Beach cena divertente e video shows con Movimenti Notturni. Invece già dallo scorso weekend è partito il sabato Gnamm, aperitivo con arrosticini e sangria, dj set dalle 18 a mezzanotte, oltre alla serata del venerdì, più adulta con artisti live ospiti, dal titolo seducente Magic Moments: ospite questa settimana per la cena spettacolo Matteo Borghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA