Irina, Ella Dakota e Ana: ecco come
Intimissimi (s)veste le sue star

Irina, Ella, Dakota e Ana:
ecco come Intimissimi
(s)veste le sue star
di Maria Teresa Bianciardi
Immaginare. Sognare. Comprare. C’è qualcosa di straordinariamente psicologico nella nuova campagna pubblicitaria di Intimissimi firmata da Mario Testino, che vale la pena raccontare. Il fotografo peruviano, considerato tra i più grandi del mondo per la moda, ha immortalato quattro bellissime e affascinantissime donne per lanciare la nuova lingerie del brand. Ma le ha fotografate vestite, innescando così la miccia dell’immaginazione che scatena la fantasia degli uomini e il desiderio di sensualità delle donne. Non è il corpo a essere messo in mostra, ma il fascino che ognuna di noi può esprimere pur non avendo il corpo perfetto delle modelle. L’idea di un reggiseno che può indossare la top model Irina Shayk, con una eleganza straordinaria, ma che allo stesso tempo può essere acquistato anche da una taglia 44 con un fascino personalissimo, è piaciuta a Testino, a Intimissimi e a tutte le clienti affezionate del brand.



Le testimonial
Oltre Irina, il set fotografico ha immortalato la straordinaria semplicità della giocatrice di tennis Ana Ivanovic: abito bianco castigato e pizzo, la campionessa racconta in pochi secondi la sua idea di sensualità per veicolare la nuova balconette. C’è poi l’autrice di libri di cucina e imprenditrice Ella Mills ingaggiata per il push-up, e l’attrice Dakota Johnson che in abito rosso è la testimonial perfetta della bralette in pizzo nero. #Insideandout è il titolo della camagna per la nuova linea di reggiseni. “Il casting è spettacolare, ma mi è piaciuta anche - commenta Testino - la sfida di comunicare una campagna di intimo ritraendo donne completamente vestite. Ho voluto ritrarre l’aspetto di queste donne e come si sentono indossando l’intimo sotto ai loro vestiti. È un modo davvero audace, per Intimissimi vendere lingerie”.



Anche l’occhio...
L’audace che funziona: perchè se la donna non è nuda ma coperta in maniera da lasciare intravedere le proprie potenzialità, il cervello degli uomi “entra in una specie di ping pong tra le aree cerebrali legate alla visione”. E la visione scatena la fantasia. Così la t-shirt grigia indossata da Irina Shayk in una pausa sul set è ideale per focalizzare l’attenzione sulla bralette. Insomma non solo l’occhio, ma anche i sensi vogliono la loro parte. Intimissimi docet.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 21 Settembre 2017, 12:51 - Ultimo aggiornamento: 21-09-2017 17:08

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO