Con la bella stagione fiorisce anche
l'intimo: lingerie, è tempo di scoprire

Con la bella stagione fiorisce
anche l'intimo: lingerie
è tempo di scoprire
di Massimiliano Viti
Comodo ma sexy, floreale e romantico. Con l’arrivo della bella stagione, l’intimo non rimane sommerso sotto una coltre di maglie e maglioni ma tende ad affiorare in superficie e a rendersi visibile. Bastano pochi centimetri quadrati di intimo scoperti per avere un tocco sexy oppure per rovinare un outfit. Per questo servirà maggiore cura per scegliere la biancheria intima. Completini sensuali, body e sottovesti invernali lasceranno il posto ad un underwear meno pesante, più svolazzante e dalle tonalità più vivaci.



Fiori addosso
Il must della stagione è l’intimo a stampa floreale poi lingerie dai colori pastello, mentre il pizzo è l’evergreen che non tramonterà mai. Tra le tendenze moda dell’intimo 2018 c’è la (ri)conferma delle stampe floreali. Ma non pensate ai soliti capi iper romantici. Il nuovo floreal sono rose, micro fiori e dettagli garden style che rendono la lingerie ad altissimo tasso di seduzione per donne che vogliono essere allo stesso tempo sensuali, romantiche e bohémien. Tessuti in licra e raso stampato, si accostano a pizzi e sete preziose. Il sapore è quello degli anni ‘90, il gusto è quello contemporaneo, con le donne che vogliono esaltare al massimo la loro bellezza giovane e sofisticata, contaminata da tratti androgini. L’intimo è più lineare, minimalista, con grafiche rivisitate e soprattutto con mille colori, compresi cipria, rosa, verde e tonalità di blu. I colori si incontrano con stampe grafiche e digitali attraverso trasparenze e sovrapposizioni che permettono alla donna di apparire sexy ma con stile.



Dinamico e trendy
La tendenza sporty o athleisure è arrivata anche nell’underwear, per gli stessi motivi con i quali domina le passerelle. La donna di oggi è dinamica, sempre in movimento e passa rapidamente dal lavoro alla palestra, da un incontro con le amiche ad una serata col boyfriend sempre nella stessa giornata. Che sia una mamma o una single poco importa, l’intimo deve rappresentare in pieno il suo desiderio di libertà, senza dover rinunciare alle proprie armi di seduzione e femminilità. Ragion per cui l’intimo deve essere sempre meno “scomodo” e deve conservare quel ruolo di sensualità che gli è proprio. L’ultima delle collezioni di intimo è quella Savage x Fenty disegnata da Rhianna. Troviamo tutte le taglie (da XS a XXL) per baby doll, bralette, reggiseni performanti, body in pizzo, tanga, slip modello ouverte e kimono see-through.



Chiffon e pizzi
Sulle passerelle abbiamo visto culotte in chiffon di seta con stampa rose e intarsi di pizzo chantilly da Dolce & Gabbana; il total look sensuale in pizzo nero con ricami floreali rosa e giallo pastello da Agent Provocateur; il body in pizzo color rosa antico con profonda scollatura, nastro e bottoni in seta bordeaux da Coco de Mer. La collezione primavera-estate 2018 del brand marchigiano Cotton Club è ispirata alla pellicola Colazione da Tiffany nella quale la protagonista unisce eleganza, romanticismo e femminilità. Rosa cipria, celeste, bianco e l’intramontabile nero sono le varianti colore proposte nella collezione.
Un impalpabile pizzo elastico in cui il disegno di un elegante tulipano si posa sulla pelle e crea giochi di ramage e trasparenze, evidenziate ancor più dal leggero tulle plumetille. Capi di corsetteria attentamente studiati, string audaci e slip più soft e a vita alta, reggiseno senza ferro, leggero e confortevole. Lo storico push-up, una importante fascia imbottita ed un ferretto più strutturato, seducenti top e francesine. Il brand RCrescentini propone la serie Lulù. Una laize di leggerissimo pizzo elastico con sottilissime frange che viene intagliata manualmente, così da creare capi unici e particolari.



Stile sexy
La corsetteria (slip, reggiseni, francesine) presenta modelli provocanti ma sempre dall’ottima vestibilità. Alla corsetteria sono abbinati dei capi esternabili adatti ad una serata importante: una lunga gonna in tulle trasparente, con all’interno short in raso, che (nel coprire) mettono in evidenza le gambe, una giacca “vedo non vedo” molto sexy e una maglia in tulle e pizzo a maniche lunghe, anch’essa con trasparenze ammiccanti, un gilet ed un top in raso con intarsi di pizzo. Oltre alla immancabile mascherina, come accessori vengono proposti dei polsi in raso con gemelli strass, ed uno strangolino anche esso in raso e strass per rendere sofisticata qualsiasi serata. È sul fronte underwear maschile che troviamo le novità più curiose. Il brand danese Organic Basics ha lanciato una campagna di crowdfunding su Kickstarter per produrre una linea di mutande, t-shirt e calzini che non hanno bisogno di essere lavati. O almeno, non in modo frequente. Il progetto si chiama Silvertech 2.0 e si compone di capi trattati con polygiene, un materiale a base di cloruro d’argento, un sale d’argento usato dalla Nasa per purificare l’acqua sulla stazione spaziale internazionale. Grazie a questa tecnologia antibatterica che uccide il 99,9% di batteri, funghi e altri microbi (causa di cattivi odori), la biancheria intima può essere indossata per settimane senza essere lavata. I capi sono realizzati con nylon prodotto in Italia con materie prime riciclate al 100%.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 24 Maggio 2018, 17:26 - Ultimo aggiornamento: 24-05-2018 17:26

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO