Pizzo e denim finiscono sotto il sole
Crescentini, quando il bikini è glam

Giovedì 27 Luglio 2017
Tra le aziende più ammirate a Firenze c’è la Crescentini, più conosciuta per il marchio Cotton Club, che produce intimo e costumi con diverse linee. Nata nel 1981 dalla sinergia di tre artigiani del settore dell’abbigliamento, la Cotton Club si è sempre identificata grazie a linee di intimo studiate nel design, pregiate nei materiali, con ricercatezza e cura del dettaglio, caratterizzate da sapienti tecniche di lavorazione. Oggi il brand è uno più importanti del settore ed ha un unico proprietario, Roberto Crescentini. L’azienda ha esposto a Firenze diverse linee di costumi. A disegnare le collezioni ci pensa l’ufficio stile interno guidato da Martina Bracaccini.
Martina, quali sono le tendenze moda emerse questa estate in tema di costumi mare?

«Anche questa estate la tendenza è stata il “mix and match”. Il saper reinventare e abbinare in chiave personale ciò che le varie aziende propongono è ormai una realtà consolidata»

Quali sono invece i trend per la prossima estate 2018?

«Si sta imponendo di nuovo una moda estremamente colorata, ispirata agli Anni ‘80. Torna il jeans in tutte le possibili declinazioni, autentico o effetto stampato. E poi i bagliori luccicanti di tessuti dorati come il lurex».

Come ha declinato queste tendenze la Crescentini?

«Tra le varie proposte della collezione Mare 2018 che l’azienda ha presentato a Maredamare la novità di rilievo è proprio quella dell’effetto denim, con costumi realizzati in pizzo stampa Tie&Dye e copricostumi in romantico sangallo effetto jeans. Inoltre anche copricostumi in un leggero tessuto jersey gold per illuminare le sere estive. “Portofino” è una linea che riassume l’ atmosfera esclusiva ed elitaria del piccolo borgo ligure sinonimo di sofisticata eleganza e minimalismo chic. “Optical” è ispirata dalla nostalgia degli anni ‘60 con intramontabili capi Black & White. La linea “Riflesso” è realizzata con cristalli Swarovski ed è pensata a chi vuole sentirsi la piu’ bella del reame. Non potevano mancare le linee “Tropicana” e “Bengala”. La prima con stampe di una giungla rigogliosa e fiori che sbocciano su costumi e caftani; la seconda è un animalier grafico e sensuale, con costumi e fuoriacqua illuminati dall’oro per sentirsi sicure ed aggressive come una vera tigre. Infine la linea Romantic con i colori e la freschezza e acquarello e la collezione più giovane “Jeans”».

Quale è il marchio di fabbrica della Crescentini?
«Utilizziamo da sempre materiali di altissima qualità, proposti da aziende italiane certificate. Il nostro è un prodotto interamente made in Italy».

Quali suggerimenti si sente di dare per i costumi da preferire verso chi non ha un fisico da modella?

«La tendenza attuale sta riproponendo le vite alte per gli slip ed interi, audaci e sofisticati, non più classici e casti. Sono modelli che donano a tutte le donne. La moda si sta evolvendo anche in fatto di vestibilità, rispecchiando una realtà che ci vuole in forma ma toniche. Tutti i nostri modelli sono creati pensando a tutte le donne, per cui non vengono proposti articoli che vestirebbero solo taglie 38. Anzi, tutti i nostri bikini e copricostumi si possono acquistare dalla taglia 1 alla 5».

Cosa prevede per le tendenze moda dei prossimi anni?

«Le tendenze moda globali si stanno segmentando sempre più, non una sola linea guida ma una serie di proposte fashion variegate, che daranno anche ad una consumatrice attenta, selettiva ed esigente la possibilità di trovare il modello perfetto per lei». Ultimo aggiornamento: 18:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA