"Rustico", il gran ballo della polenta
incastonato tra palazzi medievali

"Rustico", il gran ballo
della polenta incastonato
tra palazzi medievali
ARCEVIA - Crostone di polenta con guanciola croccante e fegato di agnello alla cipolla, polenta con verza e salsiccia o al sugo e fagioli, costine di maiale con patate e pizza imbottita. Sono alcune delle specialità che “Il rustico” - agriturismo incastonato fra i castelli medievali di Palazzo, Piticchio, San Pietro e Loretello, a 400 metri sul livello del mare - propone domani per il XIII anno della riscoperta del Mays Ottofile di Roccacontrada e della sua farina macinata a pietra. Anniversario a cui il Comune di Arcevia dedica l’iniziativa “Una domenica andando a polenta”, in calendario fino all’11 marzo con la partecipazione dei 12 ristoranti della zona. Sempre presenti in menu, troviamo invece gli gnocchi ripieni al forno (squisiti), le pappardelle al cinghiale, le tagliatelle, la grigliata e la crescia, tutti piatti forti della casa. Da 20 a 30 euro.
Info Il rustico, via S. Apollinare, loc. Montefortino Arcevia 3403120059
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 10 Febbraio 2018, 14:37 - Ultimo aggiornamento: 10-02-2018 14:37

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO