Ilaria, Anastasiia e gli uomini che odiano le donne. Femminicidi e stalking, i casi nelle Marche

di Martina Marinangeli
Venerdì 25 Novembre 2022, 04:25 - Ultimo aggiornamento: 18:36 | 1 Minuto di Lettura
Ilaria, Anastasiia e gli uomini che odiano le donne. Femminicidi e stalking, i casi nelle Marche

ANCONA - O con me o con nessun altro. Peggio ancora: o sei mia o di nessun altro. Storie come tante, purtroppo a centinaia anche nelle Marche, su cui oggi si accendono i riflettori in occasione della Giornata internazionale contre la violenza sulle donne. Storie di vite spezzate, com’è stato di recente per Ilaria a Osimo e Anastasiia a Fano, uccise da mariti possessivi e violenti, o nella notte dopo il Natale 2021, per Natalia Kyrychok, ucraina uccisa con 12 coltellate a Gabicce dal marito 80enne. Ma dietro i casi di femminicidio c’è una realtà molto più diffusa di abusi, persecuzioni e violenze, che solo in parte vengono denunciate e proviamo a raccontare i queste pagine con casi esemplari. Sono state 663, secondo l’ultimo rapporto sulla violenza di genere della Regione, le donne marchigiane che si sono rivolte ai Centri Antiviolenza delle Marche nel 2021, +180 rispetto al 2020: 489 sono italiane, 174 straniere. La fascia d’età più esposta è tra i 30 ai 50 anni.

Ecco le storie raccolte dal Corriere Adriatico

© RIPRODUZIONE RISERVATA