Liste d’attesa infinite nelle Marche, il rimedio è uno solo: «Serve più personale»

di Martina Marinangeli e Lolita Falconi
Martedì 6 Dicembre 2022, 04:45 - Ultimo aggiornamento: 15:08 | 1 Minuto di Lettura
Liste d attesa nelle Marche, il rimedio è uno solo: «Serve più personale»

Un problema cronico su cui l’emergenza Covid si è abbattuta come una scure. Ma anche ora che le ondate di contagi e ricoveri non stanno rappresentando quello tsunami capace di paralizzare l’attività ordinaria degli ospedali come successo negli ultimi due anni, la gestione delle liste d’attesa proprio non riesce a rimettersi sui giusti binari. Tra le prestazioni monitorate dal Ministero della Salute, alcune sembrano essere più a corto di posti di altre. E per 10 in particolare - tra cui l’ecografia ostetrica e il test cardiovascolare da sforzo - le liste di garanzia scattano ormai da mesi. Una criticità che diventa ancora più grave nel caso delle prime visite, perché così è a rischio la prevenzione. Abbiamo chiesto a primari di reparto e vertici sanitari quale sia il quadro della situazione e che misure si stiano mettendo in campo per tamponare la falla. E per quanto, rispetto agli ultimi due anni condizionati dalla pandemia, qualche miglioramento ci sia stato, è ancora molta la strada da fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA