Il generale Vannacci: «Candidato nella Lega? Ho anche altre offerte». Egonu, Mengoni, Papa Francesco e i gay: le sue parole

di Redazione web
Venerdì 1 Marzo 2024, 09:12 | 1 Minuto di Lettura

Sulla sua candidatura

Salvini dice che si apre un’inchiesta o le si commina una sanzione al giorno perché la vogliono fermare. «Non commento le espressioni di altre personalità, soprattutto se istituzionali. Lascio alla sensibilità di ognuno trarre le conclusioni. Ringrazio però tutti i cittadini, e sono tanti, che in questi giorni mi stanno esprimendo solidarietà. E ringrazio il ministro Salvini per l’empatia espressa nei miei confronti». Candidato con la Lega alle Europee? «Mi piacciono le sfide. Ma devo capire se posso essere utile, e non una bandiera da sventolare. Non ho ancora deciso. Ho ricevuto anche altre offerte». Da Fratelli d’Italia? «Non posso rispondere».

Se facesse una sua lista? «Posso pensare a una candidatura indipendente. A una federazione. Ma una mia lista significherebbe fare un partito: impossibile per le Europee. Per fare un partito servono almeno due anni. Bisogna studiare. Preparare un programma». Ma «se dovessi mai fare questo passo, vorrei uomini nuovi. Scelti da me. Come in combattimento: il mio manipolo». Poi spiega: «Apprezzo anche persone di sinistra, come Marco Rizzo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA