Muore bimbo di 4 anni: è rimasto incastrato con la testa nel letto nuovo progettato per lui

di Redazione Web
Venerdì 1 Marzo 2024, 18:05 | 1 Minuto di Lettura

L'inchiesta sulla morte del piccolo Ethan

La posizione del tecnico è stata esaminata attentamente per le affermazioni dei genitori del piccolo. Insieme al letto, infatti, il dipendente avrebbe dovuto fornire dei documenti tra cui delle istruzioni. Secondo i genitori, però, il dipendente non avrebbe rilasciato loro nessun manuale. Al centro delle indagini sono apparse anche alcune dichiarazioni del papà di Ethan che, nel giorno del ritrovammento del figlio in quelle condizioni, aveva dichiarato al poliziotto che il fratellino più piccolo «era solito giocare con i bottoni del letto». Parole documetato da un video durante il primo interrogatorio, che però il padre non ricordava di aver detto.

Durante le indagini non è stata segnalata alcuna traccia di malfunzionamento del letto che era stato rimosso il giorno successivo. A testimoniare è stata anche l'ispettrice Sulling Chan, che si era recata all'indirizzo di casa la mattina dell'incidente. La donna ha dichiarato di non ricordare di aver visto il telecomando, ma ha anche detto che non lo stava cercando. Assicuratasi che non era stato commesso nessun crimine e che non era coinvolta nessuna terza persona, l'ispettrice aveva formulato tre ipotesi: errore meccanico, cause naturali e errore dell'utente. Le prime due erano state però escluse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA