Camilla, il fegato della 18enne morta dopo il vaccino AstraZeneca donato a un genovese

Venerdì 11 Giugno 2021
Camilla, il fegato della 18enne morta dopo il vaccino AstraZeneca donato a un genovese

Camilla Canepa continua a vivere: oggi un uomo genovese di 54 anni ha ricevuto il suo fegato grazie alla donazione degli organi della 18enne di Sestri Levante, morta dopo la vaccinazione con Astrazeneca. Il fegato della ragazza è infatti stato donato ad un paziente dell'ospedale Niguarda e, seguendo la prassi di reciprocità, è giunto al Policlinico San Martino un fegato di gruppo zero di cui avevano disponibilità nell'ospedale milanese.

 

 

 

A chi andranno gli organi di Camilla

L'equipe del dottor Enzo Andorno del San Martino ha completato oggi l'intervento: si tratta del quarto trapianto effettuato dal policlinico genovese dallo scorso 7 maggio dopo uno stop di nove anni. I genitori della ragazza avevano deciso per la donazione degli organi della 18enne ed oggi è previsto l'espianto di altri quattro organi oltre al tessuto che verrà messo a disposizione dell'anatomopatologo della Procura: i polmoni di Camilla andranno a Torino, il cuore invece andrà a Padova mentre i reni resteranno a Genova.

 

Camilla Canepa aveva una malattia autoimmune del sangue: era in terapia ormonale. Acquisite le cartelle cliniche

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA