Covid, Brusaferro: «Farmaci basati su anticorpi pronti nei primi mesi del 2021»

Martedì 10 Novembre 2020
Covid, Brusaferro: «Farmaci basati su anticorpi pronti nei primi mesi del 2021»

Non solo vaccino contro il Covid, la scienza batte anche la strada relativa a farmaci e anticorpi.​ Lo ha spiegato oggi Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità, durante l'audizione in Commissione Affari sociali della Camera. «La ricerca sugli anticorpi contro il Sars-Cov-2 è estremamente importante e sta vedendo lo sviluppo di farmaci che a livello internazionale sono in parte già disponibili e a livello nazionale saranno disponibili il prossimo anno. Questo rappresenterà uno strumento importante, a disposizione dai primi mesi del prossimo anno, per controllare e mitigare l'infezione in alcuni soggetti più fragili o qualora ci siano livelli di gravità che necessitano di supporto».

Vaccino, attivo gruppo di lavoro per catena della distribuzione

Video

Covid Lazio, bollettino oggi 10 novembre 2020: 2.608 nuovi casi (1.549 a Roma), 36 morti

Epidemia, casi cresciuti

Sul plasma iperimmune, prelevato da pazienti convalescenti e somministrato ai pazienti gravi, invece, ha precisato, «il nostro paese ha messo a punto il protocollo Tsunami che coordina molti centri e che ha definito un campione di persone da reclutare». Il numero di arruolati è calato in estate con il calo delle infezioni, ma ora, «con la ripartenza dell'epidemia i casi sono purtroppo cresciuti ed è ripreso l'arruolamento di pazienti. Nel giro di poche settimane - ha concluso - si potranno trarre le prime conclusioni a livello scientifiche».

Ultimo aggiornamento: 19:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento