Vaccini, in Romania quasi 4.000 positivi al Covid dopo la prima dose e 446 dopo la seconda

Martedì 23 Febbraio 2021
Vaccini, in Romania 4.000 positivi al Covid dopo la prima dose e 446 dopo la seconda

Vaccino in Romania, allerta per la crescita di contagi dopo le dosi: sono infatti 3.969 i casi di Covid «riscontrati su persone che avevano effettuato la prima dose di vaccino, mentre sono 446 gli infettati dopo aver ricevuto anche la seconda dose». E' quanto emerge dagli ultimi dati diffusi dal ministero della Salute a Bucarest e ripresi dall'agenzia di stampa Mediafax.

Medico negazionista: «Noi cavie da sperimentazione, ho firmato il ricorso al Tribunale per sospendere i vaccini»

Vaccini italiani, Antonella Viola: «Li possiamo produrre noi». Roberto Burioni: «Ritardo intollerabile»

Il coordinatore della campagna nazionale di vaccinazione, Valeriu Gheorghita, ha dichiarato che il 95% di queste persone è stato trattato con il vaccino prodotto da Pfizer-BioNTech, il 4,6% con il vaccino prodotto da Moderna e lo 0,4% da quello prodotto da AstraZeneca. E ha lanciato un nuovo appello a non abbassare la guardia. «Dobbiamo continuare a mantenere le misure restrittive, che non saranno allentate per far sì che si ottenga il massimo dei benefici dalle vaccinazioni», ha detto Gheorghita.

Varianti Covid, allerta a Roma: la Asl richiama i vaccinati (dopo il caso dei medici positivi)

Vaccini, basta una sola dose «per chi ha avuto il Covid». Doppia ricerca sulla risposta immunitaria

Vaccini, a Genova 15 infermieri rifiutano la dose poi risultano positivi al Covid: il caso finisce all'Inail

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA