Covid, allarme terapie intensive in Italia: 4 regioni oltre la soglia critica. I dati

Lunedì 15 Febbraio 2021
Covid, è allarme terapie intensive in Italia: 4 regioni oltre la soglia critica. I dati

È allerta terapie intensive in Italia. Secondo i dati forniti dall'Agenzia per i servizi sanitari (Agenas), sono 4 le regioni e le Province autonome superano la soglia «critica» del 30% dei posti letto occupati da pazienti Covid. I limite è stato fissato dal Ministero della Salute, e la regione che al momento preoccupa maggiormente è l'Umbria, con il 60% dei posti letto occupati.

Coronavirus, ISS-Ministero Salute: fase delicata, massima attenzione su varianti Covid

I dati regione per regione

Dopo l'Umbria, la regione che vede una maggiore pressione sul sistema sanitario regionale è il Friuli Venezia Giulia, che si attesta al 35% dei posti letto occupati dai positivi al coronavirus: seguono la Provincia autonoma di Bolzano con il 40%, e le Marche al 34%. Sono le 4 regioni che hanno registrato dei numeri al di sopra dei livelli di guardia. È quanto emerge dagli ultimi dati forniti da Agenas.

 

Coronavirus, in Abruzzo ancora contagi in rialzo: nuovo record nel Pescarese

Stabile, invece, il dato nazionale medio, fermo al 24%. La Provincia autonoma di Trento è tornata al di sotto della soglia critica, attestandosi al 29% (in lieve calo negli ultimi giorni). Stessa percentuale per la Lombardia e la Liguria, mentre l'Abruzzo segna un dato abbastanza stabile, fermo al 28%, insieme alla Puglia. Il Lazio è fermo all 27%; Emilia Romagna, Toscana e Molise al 23%, Piemonte al 22%, Sicilia al 20%, mentre le restanti Regioni segnano tutte valori inferiori al 20%.

L'emergenza prosegue: ancora 10 morti in Umbria

© RIPRODUZIONE RISERVATA