Bonus psicologo 2022, come fare richiesta: il 27 luglio la comunicazione dei giorni in cui fare la domanda

In un'indagine il 24% degli intervistati ha detto che ne usufruirà

Bonus psicologo 2022, come fare richiesta: il 27 luglio la comunicazione dei giorni in cui fare la domanda
4 Minuti di Lettura
Martedì 19 Luglio 2022, 09:47 - Ultimo aggiornamento: 10:57

Bonus psicologo 2022, entro il 27 luglio l’Inps e il ministero della Salute comunicheranno da quando sarà possibile presentare la domanda. A partire da quel momento ci saranno 60 giorni di tempo per inoltarre la richiesta per ricevere il bonus da 600 euro utile a pagare delle sedute di psicoterapia. Lo possono richiedere tutti i cittadini che hanno un reddito inferiore ai 50 mila euro all’anno. 

Bonus psicologo, come si fa richiesta

Si può richiedere online sul portale dell'Inps con la Carta di identità elettronica (CIE), attraverso il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale (SPID), oppure Carta nazionale dei servizi (CNS). È possibile richiedere il beneficio anche attraverso il contact center di INPS.

Il 12% degli italiani considera la propria salute mentale «cattiva/pessima», il 25% afferma che la pandemia ha avuto ripercussioni negative sulla loro salute mentale, il 20% degli italiani ha avuto a che fare con la psicoterapia, per sé o per un familiare o per entrambi. Ben il 62% degli italiani ha sentito parlare del bonus psicologo e il 24% dichiara che ne usufruirà. È quanto emerge da un'indagine Soleterre, presentata oggi alla Camera. Il 67% di chi ha intrapreso un percorso di psicoterapia durante la pandemia ne faceva ricorso anche prima e il 93% di loro afferma che il percorso ha migliorato la propria salute mentale; il 60% di chi non ha fatto ricorso alla psicoterapia, invece, afferma di non averne bisogno e di stare bene così, il 23% crede di farcela da solo a superare ogni difficoltà. Il 22% afferma di non usufruirne a causa dei costi proibitivi: il costo medio percepito di una seduta di psicoterapia è pari a 79 euro. Il 28% di chi è a conoscenza del bonus psicologo afferma di conoscere anche il valore del contributo economico previsto dalla misura; il 75% degli italiani ritiene la misura molto/abbastanza utile; il 14% degli intervistati conosce la modalità di accesso al bonus tramite Inps e il 44% ritiene che la procedura di accesso al bonus psicologo tramite il sito Inps sarà semplice. Tra gli italiani che usufruiranno del bonus, il 60% lo farà per sé e il 33% sia per sé che per un familiare. 

«Siamo ancora lontani dalla possibilità di beneficiare del diritto alla salute psicologica, in forma gratuita, a livello nazionale in modo paragonabile a quanto accade per l'accesso ai medici di base - sottolinea Damiano Rizzi, psicoterapeuta dell'età evolutiva e presidente della Fondazione Soleterre - Il bonus psicologo è un importante strumento, in tale senso, e speriamo possa essere di aiuto a molte persone che non hanno accesso, altrimenti, al supporto psicologico e alla psicoterapia. Occorre mettere al primo poso dell'agenda politica la salute mentale, intesa come creazione di misure strutturali, sistematiche e durature non solo con la formula del bonus, per investire nell'avvio di processi di autodeterminazione degli individui fortemente disorientati, come noi tutti, nelle grandi emergenze che stiamo attraversando in questi tempi post-moderni, dal Covid alla guerra». «Il bonus psicologo non è una risposta. È una domanda. Che interroga ognuno di noi, in particolare dopo quello che abbiamo vissuto con la pandemia - commenta Filippo Sensi, deputato Pd - La ricerca di Soleterre ci dice che a questa domanda risponde positivamente tre quarti del paese e che un italiano su quattro si dice pronto a usarlo, il bonus. La piattaforma Ipns ci dirà tra breve se la misura - come si dice in gergo - tirerà e quanto. Io credo che questa domanda ci chiederà di diventare strutturale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA