AstraZeneca, l'Olanda sospende il vaccino per tutti fino al 7 aprile: «Evitiamo di sprecare dosi»

Sabato 3 Aprile 2021
Astrazeneca, anche l'Olanda sospende il vaccino agli under 60. La Germania: seconda dose con Moderna o Pfizer

Nuovo caso AstraZeneca: l'Olanda sospende la vaccinazione per tutti fino al 7 aprile, per evitare di dover sprecare dosi dopo che ieri è stato deciso di limitare temporaneamente la vaccinazione agli ultra sessantenni. Circa 700 over 60 dovevano ricevere in questi giorni AstraZeneca, ma i loro appuntamenti sono stati cancellati dato che non vi era garanzia di riuscire ad usare tutte le dosi nelle provette. Al momento circa 400mila persone hanno ricevuto una dose di vaccino AstraZeneca in Olanda. Fra queste vi sono stati cinque casi di trombi nel sangue in donne fra i 25 e i 65 anni, una delle quali è morta. Per questo motivo il ministro della Sanità ha deciso ieri di sospendere ieri le vaccinazioni sotto i 60 anni, in attesa di chiarire se vi sia un nesso causale fra vaccini e casi di trombosi.

AstraZeneca e Johnson&Johnson, nuovi tagli: piano vaccini nel Lazio si ferma

Vaccini Pfizer, Moderna, Astrazeneca e Johnson & Johnson: il confronto su efficacia ed effetti collaterali

 

Il quotidiano olandese Volkskrant riferisce che la misura è stata adottata per precauzione, dopo che sono stati registrati alcuni casi di effetti collaterali, con trombosi estesa in combinazione con un basso numero di piastrine dopo la vaccinazione con il vaccino AstraZeneca. L'effetto indesiderato si è verificato da 7 a 10 giorni dopo la vaccinazione in donne di età compresa tra 25 e 65 anni. Ciò ha spinto il ministero della Salute a prendere questa decisione. Recentemente anche la Germania sospeso la somministrazione di AstraZeneca per gli under 60 dopo nuovi casi «gravi» di trombosi cerebrale.

Ma non è tutto: in Germania la Commissione vaccinale tedesca (Stiko) ha emesso un parere con l’ipotesi di utilizzare un vaccino diverso alle persone sotto i 60 anni che devono ricevere la seconda dose.

«Discuterò della procedura esatta mercoledì con i ministri della Salute dei Laender – ha scritto su Twitter il ministro tedesco della Salute Jens Spahn – La raccomandazione complementare della Stiko sulla seconda inoculazione del vaccino fa chiarezza per i 2,2 milioni di cittadini sotto i 60 anni che hanno ricevuto una prima dose di AstraZeneca»È possibile «ottenere la seconda vaccinazione con un vaccino a mRNA (BioNTech o Moderna) dopo 12 settimane. O previa consultazione individuale a discrezione medica di AstraZeneca», ha scritto sempre Spahn sul social. «Queste seconde vaccinazioni sono previste al più presto a metà aprile, poiché AstraZeneca ha iniziato a vaccinare in Germania solo dall'inizio di febbraio. Mercoledì parlerò con i ministri della salute degli stati federali sulla procedura esatta», la sua conclusione.

AstraZeneca, Londra segnala 30 nuovi casi di coaguli e 22 trombosi del seno venoso cerebrale

Tutto questo accade anche dopo che le autorità di controllo britanniche avevano identificato 30 casi di eventi avversi riguardanti la coagulazione del sangue su oltre 18 milioni di somministrazioni del vaccino sviluppato dall’Università di Oxford. Per la Medicines and Healthcare products Regulatory Agency «i benefici continuano a superare i rischi».

 

 

Ultimo aggiornamento: 4 Aprile, 08:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA