AstraZeneca, Pfizer (e gli altri), ecco cosa fare in caso di reazioni avverse dopo il vaccino

Lunedì 5 Aprile 2021 di Giuseppe Scarpa
Astrazeneca, Pfizer (e gli altri), ecco cosa fare in caso di reazioni avverse dopo il vaccino

Capita spesso che si manifesti la febbre dopo la seconda dose del vaccino contro il Covid, soprattutto quello Pfizer. Invece AstraZeneca questa reazione la si ha, solitamente, con la prima dose e meno con la seconda iniezione. E' questo l’effetto collaterale più comune a cui si sommano sintomi simil-influenzali, come i brividi, la nausea, il mal di testa e il dolore al braccio.

Vaccino, doppia dose di Pfizer dopo il contagio a Pordenone: operatore sanitario di nuovo positivo

Vaccino le reazioni passeggere

Come hanno ribadito più volte gli esperti si tratta di reazioni passeggere e che non hanno conseguenze. "Side effects" a cui sembrano essere più esposti i giovani. Si tratta, appunto, di eventi avversi non gravi e che si verificano - nella maggior parte dei casi - lo stesso giorno della somministrazione o al massimo il giorno successivo e si risolvono in 24 - 48 ore. E' per questo motivo che i medici invitano i pazienti a non allarmarsi. Il consiglio che viene fornito è utilizzare un antinfiammatorio e antipiretico.

 

 

 

 

Covid, in Inghilterra tamponi gratis per tutti 2 volte a settimana (anche senza sintomi)

Vaccino, febbre persistente?

Se invece la febbre diviene elevata e persistente, per diversi giorni, o si manifestano altri sintomi ritenuti preoccupanti bisogna contattare il proprio medico curante. In generale la segnalazione di una qualsiasi reazione alla somministrazione del vaccino può essere fatta oltre che al proprio medico di famiglia anche all'Asl di appartenenza, così come avviene per qualunque farmaco, secondo il sistema nazionale di farmacovigilanza attivo da tempo in tutto il Paese. Inoltre, chiunque può segnalare in prima persona una condizione particolarmente avversa utilizzando i moduli pubblicati sul sito Aifa. Per maggiori dettagli, si rimanda alla sezione sulla farmacovigilanza sui vaccini Covid-19: www.aifa.gov.it/farmacovigilanza-vaccini-covid-19.

Reazioni avverse, cosa consiglia l'Aifa ----> Consulta link

L'osservazione dopo il vaccino

Bisogna infine ricordare che dopo la somministrazione del farmaco le persone restano in osservazione per un quarto d'ora. Un'ora nel caso in cui vi sia la presenza di fattori di rischio per reazioni allergiche gravi, per verificare che non vi siano manifestazioni di tipo anafilattico.

Vaccino, come cambia il piano con l'arrivo delle nuove dosi

Ultimo aggiornamento: 6 Aprile, 06:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA