Variante Delta, dalla Spagna alla Grecia: ecco i Paesi più a rischio. La Farnesina: «Pericolo di rimanere bloccati all'estero»

Giovedì 15 Luglio 2021 di Cristiana Mangani
Variante Delta e viaggi, dalla Spagna alla Grecia: ecco i Paesi più a rischio. La Farnesina: «Pericolo di rimanere bloccati all'estero»

Bloccati nelle isole greche, a Malta, a Dubai: la variante Delta corre e coinvolge chi ha scelto di fare le vacanze all'estero. La Farnesina ha lanciato un preciso alert diffondendo una nota sul sito: «Tutti coloro che intendano recarsi all’estero, indipendentemente dalla destinazione e dalle motivazioni del viaggio, devono considerare che qualsiasi spostamento, in questo periodo, può comportare un rischio di carattere sanitario - spiegano -. In particolare, nel caso in cui sia necessario sottoporsi a test molecolare o antigenico per l’ingresso in Italia o per il rientro nel nostro Paese da una destinazione estera, si rammenta che i viaggiatori devono prendere in considerazione la possibilità che il test dia un risultato positivo».

 

Variante Delta, la mappa del contagio in Europa (Ecdc): Spagna e Olanda "rosso scuro", la Francia verso il giallo

 

 

Variante Delta, se positivi bloccati all'estero

Nel caso in cui i tamponi indichino la presenza del virus - sono ancora le indicazioni fornite dal ministero degli Esteri - «non è possibile viaggiare con mezzi commerciali e si è soggetti alle procedure di quarantena e contenimento previste dal Paese in cui ci si trova. Tali procedure interessano, con alcune possibili differenze dovute alle diverse normative locali, anche i cosiddetti “contatti” con il soggetto positivo, che sono ugualmente sottoposti a quarantena/isolamento dalle autorità locali del Paese in cui ci si trova e che, a tutela della salute pubblica, potranno far rientro in Italia al termine del periodo di isolamento previsto»Insomma, prendere il Covid all'estero può voler dire rimanere bloccati per chissà quanto tempo, a proprie spese e rispettando le regole imposte dal paese ospitante. «Si raccomanda, pertanto - conclude la Farnesina -, di pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio, contemplando anche la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo all’estero, nonché di dotarsi di un’assicurazione sanitaria che copra i rischi connessi a Covid-19».

 

Zona gialla, contagi in crescita: quattro regioni a rischio, ma i governatori chiedono nuovi parametri. Le regole

 

 

Green pass in Italia, dai bus ai viaggi: quando servirà. Ma il governo frena su bar e ristoranti

 

Variante Delta corre in Europa

Nonostante il green pass e il ritmo serrato di vaccinazioni, dunque, la variante Delta, in continua crescita in Europa sta creando ogni genere di problema. La stagione turistica (così importante per molte economie) è ormai entrata nel vivo e tanti viaggiatori hanno scelto di fare le vacanze lontano da casa e dall'Italia. Per questa ragione e, visto l'aumento dei connazionali bloccati all'estero per questioni legate al Covid, la Farnesina ha deciso di evidenziare i rischi di un viaggio non ben pianificato.

 

 

 

 

Positivi durante il viaggio dopo la maturità, 15 studenti veneti bloccati in Grecia. Le famiglie: «Da autorità nessuna indicazione»

 

Ragazzi bloccati a Dubai e in Grecia

Proprio in questi giorni, infatti, trecento ragazzi italiani sono bloccati a Dubai. Di questi, 200 sono risultati positivi al Covid. Una quindicina di studenti veneziani sono invece rimasti nell'isola greca di Ios dopo che cinque di loro sono risultati contagiati. I 300 studenti italiani avevano vinto una vacanza studio nella città emiratina, organizzata dall'Inps in collaborazione con l'Accademia Britannica. Avrebbero dovuto far rientro ieri ma alla partenza 11 sono risultati positivi. Al secondo tampone, il picco: 200 contagiati. Sembra, comunque, che non ci siano casi di particolare gravità, il Consolato italiano a Dubai sta monitorando la loro situazione.

 

Dubai, trecento studenti bloccati in quarantena: «Oltre 100 positivi, ragazzi nel panico»

 

 

 

A Ios, in Grecia, invece, sono bloccati 15 ragazzi veneziani che stavano festaggiando la loro maturità. Avrebbero dovuto tornare a casa due giorni fa e invece sono bloccati sull'isola greca. «Il rientro in Italia, per protezione - è dunque l'indicazione che ribadisce la nota della Farnesina -, può avvenire solo al termine del periodo di isolamento previsto. Si raccomanda, pertanto, di pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio, contemplando anche la possibilità di dover trascorrere un periodo aggiuntivo all'estero, nonché di dotarsi di un'assicurazione sanitaria».

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 17:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA