Quarta dose vaccino, boom di prenotazioni: dosi disponibili, chi deve farla e come prenotare. La guida

Le prenotazioni sono cresciute dell'80% rispetto alla settimana precedente

Quarta dose è corsa agli hub: i vaccini disponibili, chi deve farla e come prenotare. La guida
Quarta dose è corsa agli hub: i vaccini disponibili, chi deve farla e come prenotare. La guida
4 Minuti di Lettura
Martedì 11 Ottobre 2022, 18:41

Con l'arrivo dell'autunno tornano a salire i contagi da Covid e in molti corrono ai ripari prenotando la quarta dose. In pochi giorni si è registrato un boom di prenotazioni che segnano una crescita dell'80% nella settimana dal 4 al 10 ottobre rispetto alla settimana precedente. Si procede con una media di 25mila somministrazioni al giorno contro le 15mila della scorsa settimana anche se i numeri degli immunizzati sono ancora bassi: si è vaccinato con quattro dosi solo il 5,98% della popolazione italiana e il 18,52% della platea a cui è raccomandato (Over 60, donne incinta, operatori sanitari, fragili). 

I vaccini disponibili 

Al momento sono disponibili e somministrati due vaccini bivalenti a m-RNA . Il primo aggiornato contro Omicron 1 (original/omicron BA.1 di Spikevax e Comirnaty) è stato autorizzato il 7 settembre, con una prima tranche di 16 milioni di dosi disponibili.

Il secondo, aggiornato contro le sottovarianti di Omicron 4 e 5 (original/BA.4-5 di Comirnaty) è stato autorizzato da Ema e Aifa dallo scorso 23 settembre e ne arriveranno all'Italia 6 milioni di dosi.  

Come si legge sul sito della regione Lazio, entrambe le formulazioni possono essere utilizzate come dose di richiamo successiva al ciclo primario (3° o 4°dose).  

Quarta dose, chi deve farla e quando? Atteso per lunedì il via libera agli over 60. Ma i virologi si dividono

Quarta dose, chi deve farla

La somministrazione può avvenire trascorsi almeno 120 giorni dalla conclusione del ciclo primario o dalla somministrazione della prima dose di richiamo e dall'ultima infezione (data del test diagnostico negativo). 

In particolare, l’utilizzo delle formulazioni di vaccini a m-RNA bivalenti è fortemente raccomandato:

  • agli over 60
  • persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti di età minima di 12 anni
  • persone estremamente vulnerabili dietro valutazione e giudizio clinico specialistico 
  • operatori sanitari
  • ospiti e operatori delle strutture residenziali
  • alle donne in gravidanza
  • a tutte le persone con età minima di 12 anni che non abbiano ancora ricevuto una dose di richiamo successiva al ciclo primario.

Inoltre, la quarta dose con i nuovi vaccini bivalenti in un primo momento era stata riservata solo alle categorie più fragili, ora, dal 23 settembre è disponibile per tutti gli over 12 su richiesta dell'interessato. 

Per i gravi immunodepressi «dietro valutazione e giudizio clinico specialistico» è prevista anche una quinta dose di vaccino.  

Omicron 5, in autunno «nessuna restrizione, vaccinarsi subito»: così il sottosegretario alla Salute

Quarta dose, come prenotare nel Lazio 

Per accedere alla somministrazione del vaccino nella Regione Lazio è possibile rivolgersi a:

  • i centri vaccinali attraverso il sistema di prenotazione on-line (solo richiami)
  • i medici di famiglia
  • le farmacie
 

Bassetti: «Vaccinarsi per non affollare gli ospedali »

«In un momento in cui il Covid è diventato molto simile all'influenza ci si vaccina e si fa una dose di richiamo. È un appello forte a tutti coloro che sono over 65 o fragili e non hanno fatto la quarta dose» spiega l'infettivologo Matteo Bassetti. «I vaccini nel nostro Paese sono aggiornati nei confronti della variante Omicron, funzionano tutti molto bene per produrre anticorpi sia per la variante Omicron che quella originale. Quindi vaccinatevi senza alcun tipo di obbligo, senza alcun tipo di restrizione, ma semplicemente perché in qualche modo amate voi stessi. E perché i vaccini sono l'unica soluzione per non affollare gli ospedali» conclude.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA