Influenza, picco di contagi entro Natale. Scotti (Fimmg): «Le mascherine servono ancora»

A fare la previsione il segretario della Federazione italiana medici di medicina generale

Influenza, il monito dei medici di base: «Picco in anticipo entro natale, le mascherine servono ancora»
Influenza, il monito dei medici di base: «Picco in anticipo entro natale, le mascherine servono ancora»
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Novembre 2022, 13:55 - Ultimo aggiornamento: 14:27

Picchi di influenza in meno di un mese. «Guardando la curva dell'epidemia di influenza, in queste prime settimane, a partire dall'avvio sprint con casi 5 volte superiori a quelli registrati nelle stagioni pre-Covid, è probabile che quest'anno avremo un picco in anticipo, intorno alle feste di Natale, mentre di solito la punta più alta dei contagi non si aveva prima di fine anno».

L'influenza quest'anno «sarà preoccupante», Pregliasco: «Non sarà facile distinguere i sintomi dal Covid»

Picchi di influenza entro Natale, Silvestro Scotti (Fimmg): «Mascherine servono ancora»

A fare la previsione il segretario della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), Silvestro Scotti, che invita a usare le precauzioni che abbiamo imparato a conoscere con il Covid. «La mascherina serve ancora, così come il lavaggio delle mani, la cautela nei luoghi pubblici. Sono i presidi principali contro l'infezione» dice il segretario.

«Quest'anno, dunque», ribadisce «il picco influenzale potrebbe arrivare insieme al Natale o poco prima». Per prepararsi alle feste natalizie e "salvarle", «conviene che in questa fase si sia particolarmente attenti alle norme igienico-sanitarie che abbiamo rispettato negli ultimi anni».

Influenza intestinale, il rimedio gustoso e naturale lo trovi nel freezer: di cosa si tratta

© RIPRODUZIONE RISERVATA