Batteri nel salmone, appello del supermercato: «Prodotto a rischio microbiologico, va restituito»

Giovedì 25 Giugno 2020 di Mauro Favaro
Salmone affumicato della Starlaks ritirato dai supermercati

ARCADE - Quel salmone norvegese affumicato rischia di essere indigesto. Se non addirittura pericoloso per la salute di chi dovesse mangiarlo. E così il supermercato Maxì di Arcade ha deciso di ritirarlo per rischio microbiologico. Non solo togliendolo dagli scaffali del punto vendita, ma anche chiedendo a tutti i clienti che l'avessero già acquistato di riportarlo indietro. Il salmone, in buona sostanza, potrebbe essere contaminato da batteri. Per raggiungere quante più persone possibile, l'avviso del richiamo ieri, mercoledì 24 giugno,  è stato rilanciato anche dal Comune attraverso i propri canali ufficiali, a cominciare da quelli dei social network. 

Supermercati, la spesa è giusta, l'igiene no: occhio a carrelli, affettatrici e casse

IL PRODOTTO
Il prodotto in questione è la confezione da 100 grammi del salmone norvegese affumicato marchiato Starlaks. Il lotto finito sotto la lente d'ingrandimento è esattamente il numero 619NI2010D2205. «Gentili clienti, a titolo di precauzione e al fine di garantire la vostra sicurezza, si procede al richiamo del prodotto per rischio microbiologico -si legge nella comunicazione i- clienti che abbiano acquistato il prodotto contrassegnato con il numero di lotto indicato sono pregati di non consumarlo, non utilizzarlo e di riportarlo al punto vendita. Ringraziamo per la collaborazione e ci scusiamo per il disagio».

L'AVVISO
A chiudere, c'è la foto della confezione del salmone norvegese affumicato della Starlaks. Dal supermercato di Arcade confermano il richiamo. Così come dal municipio. «Siamo stati contattati dallo stesso supermercato spiega il sindaco Domenico Presti e visto il seguito che abbiamo sui social network, abbiamo deciso di diffondere l'avviso». Al momento, però, non ci sono altri dettagli sul rischio microbiologico che ha spinto il Maxì a ritirare il salmone affumicato della Starlaks e a chiedere ai clienti che l'avessero già acquistato di portarlo indietro. Non viene specificato il nome del microrganismo che potrebbe averlo contaminarlo. Giusto un anno fa il ministero della Salute aveva richiamato a livello nazionale un altro tipo di salmone norvegese affumicato, in quel caso prodotto dalla Hova Fine Foods Aps in Lettonia, perché avrebbe potuto essere contaminato da Listeria monocytogenes, il batterio responsabile della Listeriosi, una malattia infettiva che può far sviluppare anche infezioni pericolose. L'incidenza generalmente è bassa. Ma in situazioni simili è meglio non dare nulla per scontato. L'anno scorso era stata direttamente l'azienda lettone a invitare chi aveva acquistato il prodotto a non consumarlo e a riportarlo al punto vendita. Esattamente come fatto ieri dal Maxì di Arcade.

Ultimo aggiornamento: 26 Giugno, 11:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA