Roma choc, litiga con la ragazza e si lancia dalla terrazza del Pincio: morto a 21 anni. Il pm dispone l'autopsia

Domenica 26 Luglio 2020
Roma choc, litiga con la ragazza e si lancia dalla terrazza del Pincio: morto a 21 anni

Choc a Roma. Un bicchiere di troppo e una discussione con la fidanzata per motivi sentimentali hanno portato un giovane 21enne a suicidarsi nella notte, intorno alle 2:30. Il ragazzo si è lanciato dalla terrazza del Pincio, in viale Gabriele D'Annunzio, e si è schiantato al suolo dopo un volo di 15 metri. Immediati i soccorsi allertati dalla fidanzata, sua coetanea, che però non sono valsi a nulla.

Cisterna, lo straziante addio di Angelo su Facebook, poi si toglie la vita: aperta un'inchiesta

Il ragazzo è stato portato all'ospedale San Giovanni ma è deceduto poco dopo. Sul posto, a seguito di segnalazione al 112, sono intervenuti i carabinieri di piazza Venezia, di San Lorenzo in Lucina e successivamente i militari di via in Selci per i rilievi. Il caso è stato protocollato come suicidio e la salma del giovane è a disposizione dell'autorità giudiziaria.

La Procura di Roma ha avviato una indagine e disporrà una autopsia sul corpo del ragazzo. Domani il magistrato di turno affiderà la delega per effettuare l'esame autoptico. Al momento gli elementi in mano agli inquirenti fanno propendere per l'ipotesi suicidiaria. Il giovane, che aveva assunto alcol, al culmine di un litigio con la fidanzata, per vicende sentimentali, avrebbe deciso di lanciarsi nel vuoto. Il ragazzo era romano ma di origini sudamericane.

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA