Primo Maggio a Roma, spiagge, ville, parchi, musei: cosa si può (e non si può) fare

Sabato 1 Maggio 2021 di Moira Di Mario e Flaminia Savelli
Primo Maggio a Roma, spiagge, ville, parchi, musei: cosa si può (e non si può) fare

Un primo assaggio c'è già stato ieri pomeriggio: non appena la temperatura è salita, le spiagge del litorale romano sono state prese d'assalto. Da Ostia a Fregene infatti, dal primo pomeriggio in tantissimi hanno affollato il lungomare e le terrazze. Ma il pienone è atteso per oggi: tutto esaurito nei ristoranti del lungomare, nel salotto buono di piazza Anco Marzio e nell'entroterra. Previsto il boom di presenze anche sulle spiagge sebbene per l'avvio della stagione occorrerà aspettare fino al 15 maggio, come ha deciso la sindaca di Roma Virginia Raggi. Gli stabilimenti balneari dunque rimarranno chiusi, ma potranno invece aprire i ristoranti in concessione sul mare che hanno le autorizzazioni a lavorare tutto l'anno: «Sono arrivate prenotazioni già lunedì- dicono Stefano Di Marzio, titolare del V Lounge Restaurant in lungomare Vespucci abbiamo già preparato tavoli all'aperto, tutti distanziati. Speriamo che il meteo ci assista». Tutto esaurito anche allo Sporting, alla Vecchia Pineta all'Ostrica Pazza che già da oggi proporrà il menù estivo, e in tutti i locali fronte mare.

Zona gialla, weekend di riaperture ma niente tintarella in spiaggia: le regole

«Peccato dover rimanere con gli stabilimenti chiusi dicono concordi i concessionari sarà un problema doverlo spiegare ai nostri clienti che in passato, dopo il pranzo, ci chiedevano in prestito un lettino per la pennichella al primo sole della stagione». Non è escluso che qualche titolare faccia uno strappo alla regola. «Meglio concedere una sdraio senza farla pagare, invece che consentire il bivacco sulle spiagge libere che domani sera (oggi ndr) saranno ridotte a un letamaio. È già successo domenica scorsa quando i romani hanno lasciato Ostia in mezzo a un mare di rifiuti dicono molti patiti della tintarella - non ha alcun senso non far riaprire i lidi almeno il 1° maggio». Gli arenili liberi però non sono ancora pronti. Mancano le passerelle, le docce, i bagni e soprattutto il monitoraggio per evitare la calca.

LA PINETA
Sulle spiagge libere la sorveglianza al mare - che verrà garantita solo per il fine settimana - partirà con l'avvio della stagione e dunque tra quindici giorni. Ma le spiagge di Capocotta e i Cancelli di Castel Porziano, oggi saranno aperti. Anche qui niente attrezzature con la possibilità comunque di pranzare all'aperto. Infine per tutto il week end la Pineta di Castel Fusano sarà sorvegliata speciale dagli agenti del Gruppo X Mare della polizia locale. Per le tradizionali scampagnate che potrebbero causare assembramenti e calca. Attenzione particolare anche al Pontile, alla Rotonda con la fontana dello Zodiaco e sul lungomare.

PARCHI E VILLE
Chiusi, ancora per oggi, i Musei Civici di Roma che riapriranno al pubblico domani con l'iniziativa della prima domenica del mese a ingresso free. Mentre il concerto del Primo Maggio - con un palco live- sarà alla Cavea dell'Auditorium Parco della Musica. A porte chiuse ma in diretta tv (Rai3, Radio2 e RaiPlay) dalle 16.30. Cancelli aperti invece dalle 8 di questa mattina i parchi e le ville. Come disposto dalla Soprintendenza Speciale di Roma, saranno accessibili le Terme di Caracalla, la Villa di Livia e l'Arco di Malborghetto. Seguendo le nuove direttive previste per le regioni in fascia gialla, i siti saranno aperti anche nel fine settimana e l'ingresso sarà consentito, come sempre, solo tramite prenotazione on-line. Alle Mure Aureliane invece è stato organizzato il trekking culturale: una passeggiata guidata lungo le antiche mura della città. Da questa mattina riaprono anche i parchi. Come il Bosco di Paliano, la vasta area verde attrezzata alle porte di Colleferro, ai Castelli romani. A disposizione del pubblico c'è anche un'area pic-nic con i barbecue autorizzati oppure altri tavoli liberi nel bosco. Ancora, ad Ariccia, grande festa al Mercato Contadino (con ingresso libero).

Non mancano in programma anche i sit-in: dalle 9.30 alle 13.30, in piazza dei Santi Apostoli, la manifestazione «in occasione della ricorrenza del primo maggio». Raduno sindacale, sempre in occasione della festa del Lavoro, anche in piazza San Giovanni, dalle 10 alle 20. In piazza Vidoni, davanti al dipartimento della Funzione pubblica, è stata poi organizzata una protesta contro il coprifuoco.

 

Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 10:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA