Omicron, a Roma sistemi di purificazione dell'aria in arrivo a scuola. Gualtieri: «Ci stiamo lavorando»

Il Comune ha chiesto un parere scientifico in merito allo Spallanzani

Martedì 4 Gennaio 2022
Omicron, a Roma sistemi di purificazione dell'aria in arrivo a scuola. Gualtieri: «Ci stiamo lavorando»

Il Comune di Roma e la Regione Lazio fanno squadra e si mettono al lavoro sui filtri di purificazione dell'aria per le scuole. Il Campidoglio ha chiesto un parere scientifico allo Spallanzani per selezionare i dispositivi che dovranno poi essere istallati negli istituti della Capitale e aiutare il contenimento del contagio da Covid. Anche il sindaco Roberto Gualtieri ha annunciato che il Comune farà la sua parte «per la ventilazione degli ambienti scolastici».

Roma al lavoro su sistemi di purificazione nelle scuole

Il 10 gennaio gli studenti di tutta Italia dovranno tornare a scuola. Oggi le Regioni hanno discusso con il Governo le misure di contenimento dei contagi, che verranno poi ufficializzate domani 5 gennaio, dopo il Consiglio dei ministri. Quarantene, tamponi e vaccini potrebbero però non bastare. L'Organizzazione Mondiale della Sanità si è già pronunciata sull'importanza dei sistemi di ventilazione negli istituti scolastici. Il Comune di Roma sta già studiando costi e fattibilità, per dotare gli istituti della città dei dispositivi anti-Covid nel più breve tempo possibile. Per il momento però, le soluzioni restano la finestra aperta durante le lezioni e le mascherine.

In Italia la qualità dell'aria non è mai stata prioritaria, ma con la pandemia la situazione è cambiata. Anche la CIPE Lazio (Confederazione pediatri) si era espressa sull'argomento: «Come pediatri abbiamo suonato l’allarme, la scorsa settimana, sulla necessità di dotare gli edifici scolastici di purificatori in grado di filtrare l’aria in classe: per fronteggiare il Covid-19, in primissima battuta, ma anche per arginare l’aumento di bronchiti dovute alle finestre aperte nelle giornate invernali di lezione».

 

Ultimo aggiornamento: 21:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA