Covid, cluster a Ostia: 26 contagiati durante gli Europei. A Ciampino focolaio in un oratorio

Mercoledì 21 Luglio 2021 di Karen Leonardi e Camilla Mozzetti
Covid, cluster a Ostia: 26 casi infetti in un locale durante Euro2020. A Ciampino, focolaio in un oratorio

Mentre si allarga senza sosta il focolaio del “Clifton” pub in via del Caseletto, arrivato a contare 105 positivi tra i 20 e i 25 anni che nelle serate del 2 e del 6 luglio hanno assistito nel locale alle partire degli Europei di calcio, altri “cluster” vengono scovati in giro per Roma e nell’hinterland. Ieri l’Asl Roma 3 ha certificato una nuova catena con 26 positivi che si sono infettati, sempre per aver assistito alle partite di calcio, in un locale di Ostia mentre il virus non risparmia neanche i più piccoli. Dopo che a Roma è stato accertato un focolaio in un centro estivo della Balduina con 20 bimbi contagiati e altri 40 in isolamento, i casi si sono registrati in altre due strutture del Centro e sempre alla Balduina mentre l’Asl Roma 6 ha certificato ieri un focolaio scoppiato a Ciampino nel centro estivo dell’oratorio San Giovanni Battista.

Covid: sette varianti Delta in provincia, giunte dallo Spallanzani altre risposte rispetto ai tamponi spediti

IL CASO

I sanitari informano che sono 50 i soggetti del centro contagiati ed ora in isolamento e sembrerebbe che a far partire la catena sia stata una bambina ma non è chiaro se sia stata portata dalla mamma al centro estivo per diversi giorni prima di comunicarlo alla struttura, dove il virus si è trasmesso a coetanei ed operatori. La struttura è stata chiusa e la situazione è sotto controllo. «Sono tutti in quarantena – ecco le notizie ufficiali fornite dall’Asl - ed è costante il monitoraggio del dipartimento di Prevenzione che sta eseguendo i tamponi». Non sembrerebbe esistano casi di variante Delta. Ma monta la preoccupazione: «Non siamo stati informati in modo adeguato – dice la mamma di un bambino positivo – ci hanno detto che un animatore era stata contagiato e nel giro di pochi giorni sono stati molti i casi a Ciampino». Il centro ora è chiuso non solo per il Covid ma per la scadenza naturale dell’offerta ricreativa che dura ogni anno un mese dalla fine della scuola.

Roma, contagi in aumento: mappa quartieri, da Monteverde all'Appia dove corre il virus

LA RETE

E intanto la Regione proprio per continuare a garantire al 100% il sequenziamento dei tamponi al fine di isolare casi in variante Delta, è pronta ad allargare la rete dei laboratori. Dall’Unità di crisi fanno sapere che alle strutture già abilitate e attive da giorni - Spallanzani e Istituto zooprofilattico - si aggiungerà presto l’Ifo nonché il San Camillo e il Campus Bio-medico proprio al fine di analizzare tutti i tamponi che nel corso degli ultimi giorni sono notevolmente aumentati. Ieri nel Lazio sono stati somministrati più di 6,4 milioni di dosi di vaccino e il 60% della popolazione ha ricevuto la seconda dose mentre i contagi restano alti ma diminuiscono. Rispetto a martedì si registrato nella Regione 616 positivi (65 in meno) e i casi a Roma sono 348 (il giorno precedente erano 557). Crescono tuttavia i ricoveri che da 133 passano a 151. 

Covid Lazio, bollettino 21 luglio: 616 nuovi casi e nessun morto. A Roma 348 contagi

© RIPRODUZIONE RISERVATA