Nuovo Dpcm, dal 10 gennaio 5 regioni zona arancione: le altre gialle. Elenco dei colori e le misure

Italia zona gialla e 5 regioni in zona arancione da lunedì 11 gennaio: l'elenco
Italia zona gialla e 5 regioni in zona arancione da lunedì 11 gennaio: l'elenco
3 Minuti di Lettura
Domenica 10 Gennaio 2021, 11:37 - Ultimo aggiornamento: 21:05

Mentre il governo lavora al nuovo Dpcm (il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia ha convocato per domani mattina una riunione con Regioni, Anci e Upi con all'ordine del giorno le nuove misure) e mentre oggi tutta l'Italia è, per l'ultimo giorno, tutta in zona arancione, da domani torna il regime dei colori delle Regioni. Nessuna è rossa. Cinque sono arancioni (Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto), le altre in zona gialla. 

Covid, palestre e piscine al collasso: «Le strutture sono adeguate ma non abbiamo certezze»

Di seguito l'elenco completo dei colori delle regioni e le misure in vigore da lunedì 11 gennaio.

Zona Arancione:

  • Calabria
  • Emilia Romagna
  • Lombardia
  • Sicilia
  • Veneto

Misure

Nelle regioni arancioni, ci si potrà muovere con libertà all'interno del proprio Comune ma non all'interno della propria regione, salvo motivazione valida tra le esigenze comprovate e autocertificazione al seguito. Negozi aperti, ma chiusi bar, ristoranti e pub, per i quali è sempre consentito asporto e consegna a domicilio. Coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino e chiusura di piscine, palestre, centri sportivi e anche cinema, musei e teatri.

Zona gialla:

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Campania
  • Friuli Venezia Giulia
  • Lazio
  • Liguria
  • Marche
  • Molise
  • Piemonte
  • Provincia Autonoma di Bolzano
  • Provincia Autonoma di Trento
  • Puglia
  • Sardegna
  • Toscana
  • Umbria
  • Valle d'Aosta

Misure

Nelle regioni da lunedì 11 gennaio in zona gialla si potrà tornare a circolare all'interno dei confini regionali con il limite del coprifuoco notturno, dalle 22 alle 5. Bar e ristoranti aperti fino alle 18, sempre con possibilità di servizio d'asporto e consegne a domicilio. Negozi aperti, anche quelli non di beni essenziali. Chiuse attività culturali (teatri, musei, cinema) e quelle sportive (palestre e piscine).



 

© RIPRODUZIONE RISERVATA