Sondaggi di governo: Lega perde 5 punti, Pd al 24%, M5S al 16,6%. Solo 4 su 10 vogliono il voto

Domenica 25 Agosto 2019
Governo, sondaggi: Lega perde 5 punti, Pd al 24%, M5S al 16,6%. Solo 4 su 10 vogliono il voto

Sondaggi di governo, cambia rapidamente il quadro politico in Italia. Una rilevazione Winpool-Sole 24 ore mostra innanzitutto che solo quattro italiani su dieci vorrebbero che il Paese andasse alle urne. Ma il dato più importante e un altro e riguarda il forte calo della Lega con Matteo Salvini che in un solo mese perde ben cinque punti. Il partito che percentualmente cresce di più è Fdi di Giorgia Meloni.

Gelo di Di Maio sull'ipotesi Fico: ma gli ortodossi lo accerchiano
 


Il sondaggio nel dettaglio. Lega 5 punti giù in un mese, Pd e M5s in leggera risalita. Il sondaggio Winpoll-Sole 24 ore sottolinea che il 62% degli elettori Pd vuole l'accordo con il M5s che ricambia la prospettiva del matrimonio con un più tiepido 43%. La Lega scivola dalla stima del 38,9% del 30 luglio, all'attuale 33,7%, il Pd racimola uno 0,7 in più, passando dal 23,3 al 24. In risalita anche il M5s dal 14,8 al 16,6, si conferma costante l'avanzata di Fdi dal 7,4 all'8,3 mentre Fi scende se pur di poco dal 6,7 al 6,6%. Solo il 41% degli interpellati si dichiara favorevole al voto in autunno. L'elettorato della Lega dà per morto il rapporto con il M5s, solo il 7% auspica la riconferma del governo gialloverde. La diffidenza dei 5Stelle per i Dem non si cancella in pochi giorni e infatti, come sottolinea Roberto D'Alimonte commentando i dati del sondaggio, questo atteggiamento spiega «perché tra gli elettori del M5s, che pure sono in maggioranza (relativa) favorevoli a un governo con il Pd, solo il 34% crede che un tale governo possa durare tutta la legislatura mentre il 37% pensa che durerà pochi mesi».

Governo, l'apertura di Zingaretti per tenere unito il partito. Ma non sente Di Maio
 


Governo, crisi M5S: cresce la protesta della base. E i leghisti «abbraccio con Pd sarà mortale»

Il calo della Lega. Il dato più significativo che emerge dal sondaggio Winpoll-Sole24ore, pubblicato oggi dal quotidiano, sulle intenzioni di voto degli italiani è il «calo della Lega». Se alle Europee il Carroccio ha registrato il 34,3% dei consensi, «nel sondaggio del 30 luglio era stimata al 38,9%, oggi è scesa al 33,7%». Mentre M5s «recupera rispetto al sondaggio di luglio e il Pd conferma la crescita che si era già manifestata negli ultimi mesi». Ma, viene spiegato «Né l'uno né l'altro beneficiano significativamente del calo della Lega. In proporzione lo fa più Fdi». Dal sondaggio emerge che nelle intenzioni di voto al 25 agosto il Pd riscuote il 24% dei consensi «in aumento di sette decimali di punto rispetto alla rilevazione del 30 luglio e di 1,3 punti rispetto al risultato delle europee». Il consenso del M5s è «nelle intenzioni di voto al 25 agosto del 16%, in ripresa di 1,8 punti percentuali rispetto al sondaggio del 30 luglio, ma sotto di mezzo punto rispetto alle europee». Per quanto riguarda le preferenze degli elettori rispetto alla soluzione della crisi, dal sondaggio del quotidiano economico emerge che «Solo il 7% degli elettori leghisti e il 16% dei grillini vedono una nuova alleanza gialloverde. La maggioranza degli italiani (41%) vuole il voto».

Nel dettaglio però «Solo il 21% degli elettori del Pd vorrebbe le urne mentre il 62% preferisce un governo con il M5s. Dall'altra parte - viene spiegato - l'83% degli elettori della Lega vogliono le elezioni insieme a quelli di FdI e di Forza Italia». Per quel che riguarda gli elettori grillini «Solo il 22% vuole il voto in autunno, mentre il 43% preferisce un governo con il Pd». Fino a poche settimane fa, si sottolinea, «erano molto meno». Pochissimi invece quelli della Lega «Solo il 17% che preferiscono tornare al governo con i Cinquestelle e altrettanto pochi sono gli elettore M5s, (16%) che vorrebbero tornare con la Lega».

Ultimo aggiornamento: 20:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA