Si masturba sotto casa della minorenne dopo averla seguita per giorni: arrestato un 30enne

Venerdì 9 Ottobre 2020 di Luigi Benelli
Vallefoglia, si masturba sotto casa della minorenne dopo averla seguita per giorni: arrestato un 30enne

VALLEFOGLIA - Il suo chiodo fisso era quella ragazzina minorenne. Tanto da seguirla, osservarla, ossessionarla. Fino a praticare dell’autoerotismo in macchina sotto casa della minore. Ma era controllato dai carabinieri, che lo hanno arrestato.

La storia ha inizio qualche giorno fa quando la ragazzina di Vallefoglia ha notato un trentenne che la seguiva. Non le toglieva lo sguardo di dosso e se lo ritrovava anche sotto casa. Un’ossessione che ha spinto l’uomo a comportamenti inaccettabili arrivando a denudarsi parzialmente e a mostrare i genitali. 

 

Parlarne in famiglia
Impaurita e infastidita, la ragazzina ha avuto la forza di parlarne con la famiglia e di dare l’allarme ai carabinieri. I militari hanno raccolto le testimonianze e hanno aspettato pazientemente che arrivasse l’uomo. Hanno iniziato una serie di appostamenti in borghese e hanno individuato l’autore, un operaio del posto. Ieri mattina era parcheggiato con l’auto nei pressi dell’abitazione della giovane, finchè ha iniziato a masturbarsi. Per fortuna non c’erano persone nelle vicinanze, ma i militari lo hanno trovato in auto con i pantaloni completamente abbassati. Così lo hanno arrestato in flagranza di reato per atti osceni in luogo pubblico, con l’aggravante di averlo fatto in un luogo potenzialmente frequentato da minorenni come fermate degli autobus, scuole, palestre. Non ha reagito, non ha avuto particolari reazioni. In auto aveva anche mezzo grammo di marijuana, motivo per cui verrà segnalato alla Prefettura come assuntore. Oggi davanti al Gup di Pesaro si celebrerà la direttissima. Un caso molto delicato che è stato stroncato sul nascere, prima che potesse deviare inesorabilmente. I carabinieri sono intervenuti anche per raccogliere la denuncia di un furto in abitazione in Strada Cerreto a Pesaro. Ignoti malviventi sono entrati durante la mattinata di mercoledì tramite l’effrazione di una finestra. Una volta dentro hanno messo tutto sotto sopra fino a che hanno trovato i gioielli, per un valore di circa 2300 euro. Il proprietario si è accorto al rientro a casa, a fine mattinata. I militari hanno anche eseguito un ordine di carcerazione rivolto a un imprenditore di Macerata residente a Montecchio, dopo che la condanna per bancarotta fraudolenta di 3 anni e 6 mesi è diventata definitiva. È stato portato in carcere I carabinieri del Sio, il reparto intervento operativo, hanno completato il loro servizio a Pesaro, a supporto dei militari locali.
Il servizio del Sio
Dal 7 al 30 settembre hanno controllato 890 persone, 500 auto 16 motoveicoli. Hanno sequestrato una macchina e un motorino. Sono state elevate 9 contravvenzioni tra cui la guida senza patente, un sorpasso con striscia continua. Sono stati ritrovati 3 grammi di eroina e 4 di coca, oltre a 12,5 grammi di marijuana. Ci sono state 16 perquisizioni a persone e 8 veicolari oltre a 2 domiciliari. Controllati anche 29 esercizi pubblici con 3 multe elevate per il mancato rispetto delle normative covid. Due gli arresti, entrambi al parco Miralfiore, quello del nigeriano trovato con delle palline di eroina e quello del gambiano che aveva la droga nei risvolti dei pantaloni.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA