Staccionata divelta e incendiata, vandali in azione a Montecchio nel percorso che porta dal quartiere Grotte alla collina: lo sdegno sui social

La staccionata data alle fiamme
La staccionata data alle fiamme
di Luca Senesi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Maggio 2022, 07:25

VALLEFOGLIA - Atti vandalici gratuiti che deturpano un ambiente bello e suggestivo come un sentiero in mezzo al bosco. La segnalazione sui social nel gruppo SOS Vallefoglia questa volta non riguarda l’ennesima discarica abusiva o cassonetti che traboccano di rifiuti bensì una staccionata in legno fatta a pezzi in più punti e in altri addirittura bruciata. Il post è arricchito di foto e video (fatte lo scorso 23 aprile) con tanto di commento e spiegazione di chi, passando per quel posto, ha visto lo scempio.

 


Ci troviamo sul sentiero che da Montecchio nel quartiere Grotte sale verso il Monte di Montecchio. Si tratta di un sentiero di ghiaia che si snoda in mezzo al, lungo in totale più di un chilometro, particolarmente in ombra perché ricoperto dagli alberi, luogo ideale in questa stagione per passeggiate o per chi vuole mantenersi in forma facendo jogging. Una staccionata lo protegge ai lati dal dirupo che si trova al suo fianco e sono stati proprio i pali di questa staccionata, di legno, ad essere stati abbattuti da uno o più ignoti. Non solo, in un altro tratto c’è stato anche il tentativo di incendiare la staccionata, in un punto in cui questa protegge il sentiero da un dirupo che scende dall’alto e quindi la stessa è formata da una serie di tronchi posti in fila a formare un piccolo muretto in legno. Sono evidenti dalle foto e dai video postati sui social i tratti di legno anneriti.

I segni delle bruciature si trovano per un raggio di diversi vetri; probabilmente utilizzando uno o più accendini si è tentato di bruciare direttamente diversi punti della staccionata avvicinando la fiamma ai tronchi. Fuoco che poi, si legge sui social, sarebbe stato spento in alcuni punti da una cittadina di passaggio motivo per cui il danno poteva essere ben maggiore senza considerare il fatto che il fuoco avrebbe potuto espandersi anche nella vegetazione circostante. La consigliera comunale ed una delle amministratrici del gruppo Carla Nicolini dopo aver visto la segnalazione si è recata direttamente sul posto per un sopralluogo «E’ un bel posto, c’è ombra, fresco ma quando vedi, come in questo caso, ciò che viene fatto in un posto sistemato bene come questo delude tanto. Questo vuol, dire che il tessuto sociale di Vallefoglia non è mai stato formato e mai si formerà». 


L’autore del post ha invitato tutti a condividere le immagini sperando che i responsabili di questo atto incivile vengano scoperti e si prendano le dovute precauzioni. I fatti sono stati segnalati alle autorità preposte, ora bisognerà intervenire per ripristinare quanto distrutto e rimettere in sicurezza il sentiero nei punti dove non c’è più la protezione dal fossato che costeggia la stradina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA