Eterno Ucchielli, terzo mandato a Vallefoglia: «Grande lavoro, che emozione»

Eterno Ucchielli, terzo mandato a Vallefoglia: «Grande lavoro, che emozione»
Eterno Ucchielli, terzo mandato a Vallefoglia: «Grande lavoro, che emozione»
di Luca Senesi
3 Minuti di Lettura
Martedì 11 Giugno 2024, 04:40 - Ultimo aggiornamento: 12:12

VALLEFOGLIA Palmiro Ucchielli cala il tris. È lui ancora una volta il sindaco di Vallefoglia, il Comune nato dalla fusione dei comuni di Sant’Angelo in Lizzola e Colbordolo che lo riconferma primo cittadino con oltre 4mila voti, vale a dire quasi il 59% dei consensi. «Una fiducia che ci fa emozionare – commenta a scrutinio terminato il confermato sindaco – frutto di un grande lavoro di squadra. Sapevamo di poter far bene ma quest’anno il consenso è andato al di là di ogni aspettativa». 


 
Corsa a quattro


Vallefoglia vedeva una corsa a quattro esattamente come a Pesaro (e con un candidato in più sia della più grande Fano che del co-capoluogo di provincia Urbino) segno di una città vivace in netta crescita anche a livello di popolazione e ambizione.

Seconda nei consensi la novità di questo tornata elettorale, vale a dire la lista civica “Vallefoglia Cambia” che raccoglie il 28,71% e 1962 voti. Nata dall’esperienza e dal lavoro in tema ambientale dell’associazione Diversamente ha visto il candidato sindaco Andrea Torcoletti e la sua squadra impegnati in una intensa campagna elettorale che, nonostante non sia riuscita ad avvicinarsi al risultato di Ucchielli nettamente primo (che bissa il successo del 2019 quando il 59,9% di voti ma con solo due avversari), ha distanziato e di molto i restanti candidati. Terzo posto per la candidata Carla Nicolini del Centrodestra per Vallefoglia che raccoglie il 7,04% contro il 19,6% di cinque anni fa (e ottiene un posto di consigliere nell’assise comunale). 


Nonostante il vistoso calo il centrodestra fa meglio del Movimento Cinque Stelle di Vallefoglia che esce con le ossa rotte da questa tornata con solo il 4,95% dei voti (e zero seggi in Consiglio). Il Movimento cinque anni fa prese il 20,5% facendo meglio del centrodestra. Allora candidato sindaco fu Roberto Pistillo in questa tornata candidato in lista mentre come sindaco il movimento ha proposto Sjeva Scozzafava candidato alle ultime elezioni regionali. Dunque altri cinque anni di governo Ucchielli che dopo i dieci anni dei precedenti mandati resta ancora l’unico candidato della Città di Vallefoglia nata nel 2014. «Ora, qualche giorno di riposo ma poi subito al lavoro per tutti e nel rispetto di tutti – continua il riconfermato sindaco Palmiro Ucchielli, 74 anni e non sentirli – le cose fatte e gli obiettivi messi in campo hanno premiato il nostro lavoro ed ora continueremo a portare a termine i progetti iniziati e ci impegneremo con gli obiettivi illustrati durante la campagna elettorale». 
 

Lo sfidante promette battaglia


Andrea Torcoletti candidato di Vallefoglia Cambia commenta: «Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto, fiero della squadra che mi ha sostenuto e soprattutto del 30% con cui i cittadini hanno accolto la nostra proposta, assolutamente nuova nel panorama politico locale. Desidero ringraziare tutte le 1962 persone che hanno riposto fiducia nella nostra lista civica e rassicurarli sul fatto che continueremo anche in consiglio comunale il nostro lavoro in difesa di quei principi in cui crediamo profondamente: trasparenza, partecipazione, inclusione, rispetto dell’ambiente e della qualità della vita, salvaguardia dei diritti inalienabili dei cittadini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA