Minacciano una coppia e rompono il vetro dell'auto col casco: tre ragazzi denunciati

Giovedì 3 Settembre 2020 di Luigi Benelli
Vallefoglia, minacciano una coppia e rompono il vetro dell'auto col casco: tre ragazzi denunciati

VALLEFOGLIA -  L’auto accostata nella via, nulla di strano. Se non che tre ragazzi si sono avvicinati al mezzo e hanno aggredito una coppia per futili motivi fino a sfondare un finestrino con il casco.

LEGGI ANCHE:
Cadavere trovato in spiaggia: la ragazza è morta per annegamento

Macerata, scooter contro un'auto: un 61enne grave, arriva l'eliambulanza


Era la sera dell’8 marzo scorso, giorno della “festa della donna”, quando su una via di Montecchio di Vallefoglia una coppia si era fermata in macchina a parlare. Era il giorno del lockdown nel Pesarese poi esteso a tutt’Italia. La coppia era stata avvicinata da tre persone che, non si sa per quale motivo, erano infastiditi dalla loro presenza e non glielo hanno mandato a dire. Erano a piedi, uno di loro aveva un casco in mano. Forse erano arrivati in motorino, forse in macchina ma uno si era portato dietro il casco.
 
Una provocazione, una frase fuori posto, fino a quando la coppia, due ragazzi del posto sulla ventina, ha accennato ad una reazione. Qualcosa del tipo, “basta, cosa volete, andatevene, lasciateci in pace”. Ma a questo punto i tre hanno reagito a loro volta, forse appagati di aver acceso la miccia che cercavano. Tanto che hanno infranto un finestrino dell’autovettura con un casco da motociclista. Il ragazzo è sceso e qui è nata una colluttazione. Spintoni e schiaffi finchè i tre si sono allontanati. La coppia aveva subito chiamato i carabinieri della Stazione di Montecchio. I militari erano intervenuti sul posto avviando avviato subito le indagini per risalire ai responsabili. Non c’erano targhe di mezzi da prendere, così non è stato facile. 
Tassello dopo tassello
Ma i carabinieri hanno operato direttamente “sul campo”, tra la gente, per cercare quei particolari che solo la percezione umana acquisisce e custodisce. Tassello dopo tassello, elemento dopo elemento sono riusciti ad arrivare a chiudere il cerchio. Settimane di indagine per dare una risposta a quella coppia aggredita in una via pubblica, in una sera, all’ora di cena. La pazienza investigativa è stata premiata: sono riusciti a ricostruire quegli istanti dell‘8 marzo e ad identificare gli autori. Si tratta di tre giovani di Montecchio di età compresa tra i 20 ed i 25 anni, denunciati per danneggiamento e violenza privata.
lu. ben.

© RIPRODUZIONE RISERVATA