Il Rally Adriatico sceglie la bellezza della città ducale ma coinvolgerà anche altri centri della provincia

Il Rally Adriatico sceglie la bellezza della città ducale ma coinvolgerà anche altri centri della provincia
Il Rally Adriatico sceglie la bellezza della città ducale ma coinvolgerà anche altri centri della provincia
3 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Aprile 2022, 09:25

URBINO  - La grande novità dei rally italiani è stata la notizia che il 29° Rally Adriatico, in programma per il 14 e 15 maggio, ha cambiato sede dopo molti anni, andando a raggiungere Urbino, sul cui territorio si svolgerà la seconda prova del Campionato Italiano Rally Terra (Cirt).

 
La gara conta diverse titolarità: sarà anche la terza del “Tricolore” per auto storiche (Cirts), seconda per il Campionato Italiano Off Road, per i fuoristrada e “side by side” ed andrà anche ad inaugurare la Coppa Rally di V zona (che comprende le regioni di Marche, Emilia Romagna, Umbria e Repubblica di San Marino). Dopo anni di permanenza nel maceratese, a Cingoli, il Rally organizzato da Prs Group arriva dunque nella magnifica città natale di Raffaello Sanzio, il cui centro storico è patrimonio unesco.


Luoghi di straordinaria bellezza, scenari unici di un territorio che guarda molto al turismo ed in questo l’indotto ricettivo del territorio con il rally Adriatico ed il suo grande seguito di praticanti ed appassionati avrà un ulteriore stimolo. Ma è tutto un territorio, che sarà protagonista della gara, circondandola con scorci mozzafiato. Da una parte c’è la novità del tracciato, tutte prove speciali nuove, dall’altra vi è lo scenario che propone, grazie alla fiducia ed all’ampia collaborazione dei comuni interessati, Cagli, Fermignano e Fossombrone, con i quali si è subito instaurato un forte rapporto che guarda alla valorizzazione dei luoghi.

Nella zona urbinate vi sono infatti ampie possibilità di prove speciali diverse, luoghi che possono conoscere un forte coinvolgimento di un territorio allargato, interessando in futuro molti comuni della zona. Importante sarà anche la collaborazione al fianco del tessuto economico ed industriale della provincia, con cui si cercherà di far crescere ulteriormente la competizione.


Per programmare ed agevolare la trasferta in terra urbinate, l’organizzazione ha predisposto un accordo con Raffaello Travel Group, struttura alla quale gli interessati possono rivolgersi per avere maggiori informazioni e procedere anche con le prenotazioni. Ci si può rivolgere all’indirizzo e-mail eventi@urbinoincoming.it oppure ai numeri 0722 327831 e 391 4982815.

© RIPRODUZIONE RISERVATA