Urbino, perde busta con 500 euro
per la laurea della nipote: restituita

Urbino, perde busta con 500 euro per la laurea della nipote: restituita
1 Minuto di Lettura
Sabato 25 Novembre 2017, 05:55

URBINO - Una storia bella con tre protagoniste: due ragazze, una tedesca, Sophia a Urbino per l’Erasmus, l’altra di Fermignano, Annalisa Ikim Silvani, 22 anni, che si è laureata in Lingue e Culture Straniere l’8 novembre scorso e una nonna Angela. Nasconde la busta, protetta da una reticella, tra i fiori del mazzo e raggiunge la sala universitaria dove la nipote sta discutendo la tesi. Solo allora si accorge che la busta, e il denaro, non ci sono più. Sophia, la studentessa tedesca in Erarmus, intorno alle 15 scendere le scalette che nonna Angela aveva percorso in salita. Vede la busta rossa a terra, la raccoglie e scopre che contiene banconote un biglietto firmato da una nonna. Sophia non ci pensa due volte, torna sui suoi passi e va diritta in Commissariato di Urbino. Racconta tutto, nei minimi particolari perché la polizia possa risalire al proprietario. Entrano in scena gli agenti del Commissariato che intuiscono subito che il denaro è un dono di laurea. Raggiungono la segreteria centrale dell’Università e si fanno stampare generalità e numeri di telefono dei 50 studenti che si sono laureati quella mattina. Alla 47esima telefonata risponde finalmente Annalisa. «Lalli?» «Sono io». «Ha perso qualcosa di prezioso?» «Io no ma mia nonna sì». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA