Porta chiusa a chiave, intervengono i vigili del fuoco: un uomo di 56 anni trovato morto nella camera da letto

Lunedì 28 Febbraio 2022
Porta chiusa a chiave, intervengono i vigili del fuoco: un uomo di 56 anni trovato morto nella camera da letto

URBINO  - La porta chiusa a chiave, nessuna risposta. Un uomo di 56 anni è stato trovato morto all’interno della propria camera da letto. I timori sono presto diventati atroci verità quando i vigili del fuoco di Urbino, chiamati a intervenire intorno alle 13.40, hanno sfondato la porta trovando il 56enne senza vita.

 

Da quanto appreso si tratterebbe di una morte avvenuta per cause naturali ma, viste alcune patologie pregresse che lo riguardavano, potrebbero anche seguire ulteriori approfondimenti cadaverici. L’unica certezza, al momento, sono il dolore e lo choc dei suoi cari. L’uomo non viveva da solo: condivideva la casa di via Bocca Trabaria Sud, nel Comune di Urbino, con gli altri componenti della famiglia. Si era chiuso a chiave all’interno della camera da letto. La famiglia, non vedendolo arrivare, prima lo ha chiamato e poi ha tentato di aprire, invano, quella porta. Nessuna risposta è mai seguita alimentando cattivi pensieri e timori.

Da qui la paura che fosse potuto accadere qualcosa di brutto e la successiva chiamata al 118 di Urbino. Una volta intervenuta sul posto, però, l’equipe medica si è trovata di fronte all’impossibilità di accedere all’interno. Per questo si è reso necessario l’aiuto dei vigili del fuoco che hanno scardinato la porta spalancando l’atroce verità agli occhi dei presenti. 

Ultimo aggiornamento: 16:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA