Cento Croci, passa il maxi yacht e le vie restano al buio: le lamentele dei residenti

Cavi per l energia elettrica a Centocroci di fianco alla Pergolese
Cavi per l’energia elettrica a Centocroci di fianco alla Pergolese
2 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Marzo 2021, 02:10

MONDOLFO  - Transito di mega yacht e trasporti eccezionali durante le ore notturne. L’ex presidente di Avis Marco Gentili solleva la questione sicurezza per i residenti della frazione di Cento Croci.

LEGGI ANCHE;

Addio all’ex comandante della polizia locale Renzoni: nel pomeriggio l'ultimo saluto

 

I numerosi passaggi delle imbarcazioni costringono gli operatori delle ditte a rimuovere i cavi della luce che intralciano il passaggio delle barche. Numerose vie restano dunque al buio («Via Valcesano, via Veterana, via Vivaldi e via Paganini») e secondo Gentili è necessario migliorare la sicurezza. «Insieme ad altri residenti del quartiere – commenta Gentili – da tempo abbiamo constatato che il traffico di mezzi eccezionali comporta un piccolo sacrificio per noi residenti e tuttavia anche per venire incontro alle stesse ditte della nautica, si potrebbe ovviare prevedendo un collegamento sotterraneo dei cavi. In questo modo a mio avviso da una parte cesserebbero i periodi di mancanza di illuminazione pubblica nelle vie e dall’altra si darebbe agli stessi dipendenti delle ditte di trasporto la possibilità di transitare in modo ancora più sicuro e agevole».

Da tempo sul collegamento mare-entroterra si parla di poter ampliare la viabilità, garantendo la possibilità alle ditte di trasporto di servirsi di strade alternative, alleggerando dal traffico i centri abitati. Gentili ha richiamato sul tema l’attenzione del sindaco Barbieri in un post sui social. «Sarebbe necessario che l’Amministrazione prenda in seria considerazione l’ipotesi di eliminare definitivamente, prevedendone magari l’interramento, degli attraversamenti della pubblica illuminazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA