Scuolabus, allarme dei genitori per la scarsa manutenzione. Il Comune rassicura: «Tutto ok»

Sabato 20 Novembre 2021 di Massimo Foghetti
Bambini salgono sullo scuolabus

FANO - Anche a Fano, nonostante l’azienda Tundo continui a gestire il servizio di scuolabus diversamente da altre località, non mancano critiche e perplessità su come la ditta porta avanti la sua attività. Il problema è stato evidenziato ieri dai consiglieri comunali della Lega che continuano a ricevere segnalazioni da parte di tanti genitori sullo scarso stato di manutenzione degli scuolabus e sul mancato pagamento degli stipendi ai dipendenti.

 

La denuncia
«Crediamo – evidenziano i consiglieri Luigi Scopelliti, Gianluca Ilari, Marianna Magrini e Luca Serfilippi - che una volta per tutte il Comune di Fano debba far chiarezza su tutta la vicenda e rendere edotti i genitori di quello che sta succedendo su tutta questa partita. Partita che il Comune di Fano ha deciso di giocare da solo, provvedendo autonomamente a un appalto per il servizio scuolabus, senza aderire alla convenzione regionale che appaltava per tutti i Comuni aderenti».

Secondo le segnalazioni ricevute, sembra che alcuni autisti a fine mese se ne andranno perché non ricevono lo stipendio. Presentando un’interrogazione alla prossima seduta del consiglio comunale, i rappresentanti della Lega chiedono di verificare soprattutto le revisioni tecniche dei mezzi e la sottoscrizione delle assicurazioni.

Chiedono altresì per quale motivo l’amministrazione comunale non abbia ancora rescisso il contratto, visto che anche nel nostro Comune gli autisti non vengono pagati, o pagati in ritardo, tanto da spingere l’amministrazione comunale a sostituirsi alla Tundo per pagare tre mensilità. È infatti recente l’atto amministrativo in base al quale il Comune di Fano interviene in surroga per il pagamento delle spettanze dei dipendenti impiegati nel servizio di trasporto scolastico per le scuole dell’ infanzia, primarie e secondarie di primo grado. 

La replica
Immediata la risposta dell’amministrazione comunale che ammette di essere a conoscenza delle difficoltà della ditta Tundo, tanto da monitorare costantemente il servizio, anche con l’apporto dell’avvocatura comunale. Proprio per questo il Comune di Fano sta intervenendo con la surroga degli stipendi arretrati dovuti ai 12 autisti della ditta operanti sul territorio di Fano.

L’amministrazione peraltro precisa che l’organico è attualmente a regime, poiché i lavoratori che hanno nel frattempo interrotto il rapporto di lavoro con la ditta sono stati sostituiti. Il Comune rassicura inoltre che il monitoraggio è esteso anche alle assicurazioni, revisioni e manutenzioni. A fine mese, 2 dei 12 mezzi che operano su Fano risultano in scadenza con la revisione e per questi si provvederà di conseguenza nei termini previsti dalla normativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA