Sniffa cocaina, vede mostri e chiude la serata da incubo aggredendo i sanitari

Sabato 24 Luglio 2021 di Luigi Benelli
Sniffa cocaina, vede mostri e chiude la serata da incubo aggredendo i sanitari

TAVULLIA - Sotto l’effetto di droghe inizia ad avere effetti allucinogeni, tanto da vedere mostri e non riconoscere più nessuno. Un 32enne albanese, dopo aver assunto un quantitativo di cocaina, ha avuto dei pesanti effetti collaterali. Il fatto è accaduto a Tavullia poco dopo le 22.

 

Completamente fuori di senno ho iniziato a non riconoscere nessuno neppure la moglie e il cognato. I parenti preoccupati hanno chiamato l’ambulanza per un intervento che potesse calmarlo. L’uomo alla vista dell’ambulanza ha dato in escandescenza dicendo di vedere dei mostri. Così aggredito personale costretto a chiamare una seconda ambulanza con il medico a bordo e soprattutto i carabinieri. I militari si sono trovati di fronte a una persona completamente scossa che ha tentato di gettarsi sotto l’ambulanza, dando poi una testata violenta contro il mezzo del 118 danneggiandolo. Sono stati momenti complicati che hanno richiamato l’attenzione anche di diversi vicini di casa per urla e schiamazzi.

I carabinieri sono riusciti a bloccarlo e farlo salire sul mezzo diretto al pronto soccorso. Qui stato sedato ed è tornato in sé non ricordando nulla di quanto avesse fatto poco prima. L’uomo non è stato denunciato ma i carabinieri hanno trasmesso gli atti in procura. Le analisi tossicologiche hanno confermato la presenza di droga soprattutto cocaina. Un intervento che ha evitato conseguenze pesanti per l’uomo e anche per chi gli stava accanto dato che si era scagliato persino contro la moglie credendola un mostro. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA