Tavoleto, continua a minacciare l'ex
moglie: denuncia bis, scattano le manette

Continua a minacciare
l'ex moglie: denuncia bis
scattano le manette
TAVOLETO - Un’ossessione, un incubo da cui sembrava impossibile uscire. Ma i carabinieri della stazione di Tavoleto e il suo comandante non hanno lasciato sola una donna e i suoi figli minorenni. Si sono presi a cuore il caso e lo hanno portato in procura presentando un dossier volto a ottenere un provvedimento restrittivo contro l’uomo, ex marito e padre dei due bimbi. Lui ha 41 anni moldavo, operaio, lei 38 anni, casalinga. Dal loro matrimonio hanno avuto due figli, ma il matrimonio è finito anche per la gelosia ossessiva del coniuge e la donna ha chiesto la separazione. Una decisione che l’uomo non ha mai accettato. A marzo c’è stato una prima denuncia. Minacce, insulti e scenate davanti ai figli. L’uomo era stato pertanto denunciato per minacce e atti persecutori. In più era scattato il divieto di avvicinamento. La situazione non si è calmata, anzi. L’uomo ha continuato ad insistere. Un’escalation di minacce verbali e messaggi, tanto che per la sicurezza della donna e dei suoi bambini, le forze dell’ordine e le autorità preposte hanno preferito spostare la mamma e i figli in una residenza protetta e segreta, così da impedire all’uomo di trovarle. Ma nonostante le denunce e i divieti lui ha continuato a tempestare l’ex moglie di messaggi. Non accettava la fine del rapporto. E giù minacce: «Ti porto via i figli». Lei, impaurita, si è rivolta nuovamente ai carabinieri. E i militari sono andati dritti in procura con tutto il faldone delle indagini. Con altri elementi. Il gip del tribunale di Urbino ha disposto gli arresti domiciliari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 17 Aprile 2019, 10:05 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2019 10:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO