Stalking, l'ex moglie
diventa anche violenta

Mercoledì 12 Marzo 2014
Stalking, l'ex moglie diventa anche violenta
MONTECCHIO - Non si vuole arrendere alla fine del suo matrimonio e da quando il coniuge ha una nuova storia d’amore l’escalation delle persecuzioni diventato insopportabile. Questa volta l’accusa di stalking riguarda una donna, una moglie rabbiosa che ha messo in atto ogni tipo di minaccia. In particolare negli ultimi mesi pedinava l'ex marito soprattutto nei giorni festivi o nelle ore serali dopo il lavoro, controllando gli incontri dell'uomo con la nuova compagna. Verificava ogni movimento dell'ex all'ingresso e all'uscita della sua abitazione, attendendolo anche sotto l'abitazione della nuova compagna.



Piombava all'improvviso di fronte all'ex marito scaricando su di lui una lunga serie di minacce verbali. "Se continui con questa nuova storia - così gli intimava l'ex moglie - farò del male a te e lei. E' inutile che ti rivolgi ai carabinieri perché ve la farò pagare". Ma quando la donna è entrata nell’abitazione di lui e poi nel suo ufficio gli ha lanciato addosso una stampante, l’operaio 60enne si è rivolto ai carabinieri.



Ora a carico della stalker è stato emesso un provvedimento dal Gip del Tribunale di Urbino che impone alla donna il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dall'ex marito, alla residenza, al luogo di lavoro evirando anche qualunque contatto telefonico o via web. Sul suo capo pendono le accuse di stalking contro l'ex marito, tentate lesioni aggravate e violazione aggravata di domicilio. Ultimo aggiornamento: 18 Marzo, 20:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA