Furti in serie, colpo in villa sventato. Attenzione alla banda che agisce nel tardo pomeriggio

Il pronto intervento della Vigilar
Il pronto intervento della Vigilar
di Osvaldo Scatassi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 14 Gennaio 2022, 03:30 - Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio, 08:52

CARTOCETO - Effrazioni in batteria nelle abitazioni isolate delle campagne a Cartoceto e a Colli al Metauro. Cinque gli episodi fra martedì e mercoledì scorsi, sempre in orari compresi fra il pomeriggio avanzato e la prima serata.  Ulteriore tratto in comune è il metodo utilizzato, abbastanza rudimentale: rottura dei vetri alle finestre oppure forzatura di infissi. Una serie di coincidenze che lasciano supporre la stessa matrice.

Coltellata al rene per un debito di droga da 70 euro: 43enne alla sbarra per tentato omicidio

L’incursione in una villa a Cartoceto è fallita l’altro mercoledì scorso alle 18.30, quando una segnalazione di allarme è stata ricevuta da Vigilar, agenzia di vigilanza che ha subito inviato una sua pattuglia per verificare la situazione. 

Arrivate alla villetta, le guardie giurate hanno verificato che dei «malviventi avevano spaccato un vetro nel tentativo di entrare in casa». Il sistema di allarme si è azionato e i ladri si sono dovuti allontanare a mani vuote. Assai probabile, dunque, che il tentato furto sia da ricondurre agli stessi autori di altre incursioni.

Un paio intorno al borgo storico a Cartoceto, sempre mercoledì scorso; altrettante fra Saltara e Calcinelli di Colli al Metauro nella giornata precedente. Tutti blitz ladreschi compiuti nell’orario 17-20, quando peraltro i proprietari possono rientrare nelle abitazioni da un momento all’altro, se non sono già presenti all’interno e dediti alle attività casalinghe.

I carabinieri di Colli al Metauro hanno avviato le indagini su questi episodi, che a volte risultano anche piuttosto casuali, perché in un paio di casi i malviventi sono entrati in villette inabitate, provocando danni agli infissi per poi trovare solo il vuoto (o quasi) davanti a loro.

Un gruppetto di ladri che punta ad arraffare quanto si trova a portata di mano: contante, le somme tenute in casa per ogni evenienza, oppure i preziosi (in un caso sono stati trovati). Un gruppetto che comunque pianificherebbe le proprie mosse per non restare intrappolato, in caso di mala parata, in strade secondarie con poche vie d’uscita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA