Rissa a fine partita: il giudice dà 19 turni di squalifica. Violenze nel calcio a 5 alla Trave tra Etabeta e Trecolli Montesicuro

Giovedì 23 Dicembre 2021 di Teodora Stefanelli
Rissa a fine partita: il giudice dà 19 turni di squalifica. Violenze nel calcio a 5 alla Trave tra Etabeta e Trecolli Montesicuro

FANO - Un pomeriggio da far west, con il calcio a 5 in secondo piano, quello andato in scena sabato scorso al circolo del tennis della Trave di Fano. Nella struttura fanese, per uno dei match più importanti della giornata di Serie B, si sono affrontati i padroni di casa dell’Etabeta e gli anconetani della Trecolli Montesicuro ma ciò che è passato alle cronache non è stato l’1-0 firmato dal locale Ettay al dodicesimo del primo tempo, bensì le diciannove giornate di squalifica comminate dal giudice sportivo. 

La Guardia medica chiude anche a Pesaro per festivi e prefestivi: «Per l'emergenza chiamate il 112»

 
Il verdetto
Questo il verdetto, pubblicato nel comunicato 398 della Divisione calcio a 5, che fa riferimento a quanto accaduto nell’intervallo ma soprattutto a fine gara tra i due schieramenti. Cinque gare di stop sono state inflitte ad un tesserato della Trecolli, «per aver rivolto agli arbitri una frase gravemente irriguardosa al termine della gara» e per aver «partecipato attivamente alla rissa cominciata nello spazio antistante gli spogliatoi colpendo con calci e pugni diversi calciatori avversari». Tre le giornate comminate per ciascuno dei due allenatori che dopo la partita hanno tenuto «un comportamento offensivo e minaccioso» a seguito del quale si è scatenata una rissa che ha coinvolto i componenti di entrambe le squadre.
Ancora. Tre turni di squalifica a due calciatori – uno Trecolli e uno Etabeta - che hanno preso parte alla zuffa nel dopo gara prendendo a schiaffi al volto un tesserato della squadra avversaria. Un turno di squalifica, infine, a due calciatori (uno dell’Etabeta e uno della Trecolli) sanzionati nel rettangolo di gioco, uno dei due per recidività in ammonizione. Le due società sono state multate. Dovrà pagare 700 euro la Trecolli, perché - recita il verdetto - «propri sostenitori in campo nel corso dell’incontro hanno rivolto frasi offensive e minacciose nei confronti degli arbitri», e «per indebita presenza di propri sostenitori a fine gara nello spazio antistante gli spogliatoi che, insieme a propri tesserati non identificati, hanno provocato e preso parte alla rissa con tesserati e sostenitori della squadra avversaria». Sanzione di 500 euro alla Etabeta, anche in questo caso per le intemperanze dei propri sostenitori a fine gara davanti agli spogliatoi, dove sono rimasti coinvolti nel parapiglia scoppiato al termine della partita.
Le due squadre, separate tra loro da quattro punti in classifica con i dorici al terzo posto e i fanesi a metà classifica, torneranno in campo a gennaio. Nello specifico la Trecolli Montesicuro, l’8/1, ospiterà ad Ancona la Damiani&Gatti Ascoli mentre l’Etabeta osserverà il turno di riposo previsto dal calendario ripartendo il 15 gennaio sempre sul campo della Damiani&Gatti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA