Ragazzino getta la droga nella sabbia ma il cane Ziko la trova e l'inguaia

Ragazzino getta la droga nella sabbia ma il cane Ziko la trova e l'inguaia
Ragazzino getta la droga nella sabbia ma il cane Ziko la trova e l'inguaia
di Luigi Benelli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Agosto 2022, 05:45 - Ultimo aggiornamento: 17:30

GABICCE  - Un ragazzino, minorenne, scappa e getta la droga nella sabbia, ma il fiuto di Ziko non sbaglia e la scopre. Gli agenti della polizia locale di Gabicce Mare e Gradara, coordinati dal comandante Stefano Bravi, nella serata di mercoledì, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio con particolare riferimento al contrasto della detenzione e dello spaccio di sostanza stupefacenti.

C’erano agenti in borghese con il supporto dei carabinieri della stazione di Gabicce con la fondamentale partecipazione dell’unità cinofila Ziko, il pastore tedesco grigione in forza alla polizia locale di Riccione, accompagnato dal suo conduttore. Durante le attività effettuate nei pressi di un pubblico esercizio di Gradara, sono state controllate diverse persone, ed il fenomenale fiuto di Ziko, ha permesso il rinvenimento, in due punti diversi, di circa 4 grammi di “hashish”, che è poi stato posto sotto sequestro. Durante il controllo di un gruppo di ragazzini nell’area “sotto monte” di Gabicce Mare, un minorenne ha tentato di fuggire per eludere il controllo, ma è stato rintracciato e fermato. Lo stesso, durante la fuga, ha tentato di disfarsi di un panetto di hashish di poco più di 40 grammi, gettandolo nella sabbia. Ma anche in questo caso Ziko ha avuto modo di ripercorre il percorso fatto dal ragazzo, facendo ritrovare la sostanza poco prima abbandonata.

Il comandante Bravi sottolinea: «E’ stata un’attività importante quella messa in campo mercoledì sera che ci ha visti impegnati in stretto coordinamento con i carabinieri e la polizia locale di Riccione, Misano e Coriano che ha messo a disposizione la loro unità cinfolila ed il suo conduttore. Questo è segno della volontà di unire in modo sinergico le energie da parte delle forze di polizia, nel difficile compito di contrasto a spaccio, degrado e micro criminalità. Il tutto è stato possibile dalle ottime relazioni tra le istituzioni e dall’indispensabile affiatamento tra gli operatori».

Un impegno che continuerà. Il Comando Unico Associato di Polizia Locale di Gabicce Mare e Gradara è risultato vincitore nel 2022 di un finanziamento Ministeriale di 15.000 euro finalizzato proprio al contrasto dello spaccio, che ha permesso l’acquisto delle necessarie attrezzature per effettuare al meglio tali attività e non da ultimo specifici percorsi di formazione per il personale.«Gli ottimi risultati ottenuti nel servizio – continua Bravi – sono il segno evidente di un percorso di formazione e accrescimento tecnico operativo che ha visto impegnato negli ultimi mesi il mio personale, che ha partecipato a corsi tecnico operativi tenuti da personale altamente specializzato nella materia, e che ha consentito di apprendere le migliori modalità operative per lo svolgimento di tali servizi, nonché l’utilizzo di sofisticate e nuove strumentazioni, per la prima valutazione delle sostanze, la pesatura e la loro repertazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA