Polizia locale, le risorse per il quarto turno arrivano dalle multe. Chiesto lo stop notturno e dubbi sui festivi

I controlli anti Covid della polizia locale
I controlli anti Covid della polizia locale
di Letizia Francesconi
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 22 Dicembre 2021, 07:20

PESARO - L’ipotesi di attivare ogni quattro domeniche un turno festivo in più per gli agenti di polizia locale per ora non parte, o meglio è in fase di valutazione e approfondimento da parte della comandante, Francesca Muzzini. Era proprio questa una delle preoccupazioni che stavano più a cuore agli agenti in forza al comando di via del Monaco, reduci dall’assemblea sindacale di lunedì.

 
Il confronto
Il punto è arrivato ieri nel corso del confronto fra Amministrazione comunale, parti sociali del pubblico impiego Fp Cgil e Uil Fpl oltre agli agenti referenti per la rsu interna al comando. Confermate le carenze dei vigili ma prima di far partire un turno festivo a rotazione si attende l’esito del concorso per reclutare nuovi agenti. Restano comunque una serie di proposte che gli agenti in forza riuniti in assemblea hanno portato all’attenzione del comando. 

Il bando
Il bando di concorso uscirà prima di Capodanno e con le prove programmate a febbraio per l’ingresso di 8 agenti, ma di questi 3 verranno destinati alla sede dell’Unione Pian del Bruscolo e solo 5 andrebbero a rimpinguare il comando di via Del Monaco. «Sono state garantite al momento le risorse economiche per il quarto turno della polizia locale – entra nel merito Maria Grazia Tiritiello, referente Uil – risorse che fra l’altro provengono da un incremento delle sanzioni per le violazioni al codice della strada. Sulla proposta del servizio festivo per una domenica ogni quattro, la comandante si è presa ancora un po’ di tempo. C’è da considerare anche la risposta stessa degli agenti dal momento che ci sono vigili che lavoreranno anche su più fine settimana».

Le parti sociali hanno fatto pressing sull’Amministrazione per chiedere più assunzioni all’interno della macchina comunale nei servizi informatici, personale o servizi sociali oltre ad altri vigili in aggiunta a quelli che entreranno dal concorso, vista la difficoltà anche con nuovi ingressi a coprire le carenze attuali del comando dell’Unione Pian del Bruscolo. Controproposta: un temporaneo stop ad una nuova riorganizzazione dei turni della polizia locale, dettato anche dall’esito dell’assemblea sindacale degli agenti di Pesaro e Pian del Bruscolo.

La maggioranza dei vigili ha detto no all’ipotesi di un turno festivo in più visto che non si riuscirebbero comunque a recuperare più di tre agenti per turno, e solo la domenica. Alla polizia locale ormai da tempo nella pandemia, sono richiesti compiti e servizi di controllo integrativi. Discussione dunque aperta anche sul turno notturno. 

Cosa aveva chiesto il Prefetto
È vero che questo progetto è partito su indicazione della Prefettura, ma dal momento che la “coperta è corta” e spesso con difficoltà si riescono a garantire tutti i servizi a fronte del personale mancante, i vigili in assemblea hanno proposto l’ipotesi di sospendere per il periodo invernale il turno dall’una di notte alle 7.15 del mattino, vista la scarsa utilità, lasciando il servizio attivo e potenziato solo in estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA