Il marito l’accusa di maltrattamenti e violenza ma alla fine la moglie viene assolta

Il marito l accusa di maltrattamenti e violenza ma alla fine la moglie viene assolta
Il marito l’accusa di maltrattamenti e violenza ma alla fine la moglie viene assolta
3 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Marzo 2022, 07:25

PESARO -  Maltrattamenti e botte, ma questa volta l’imputato è una donna, accusata di aver percosso e vessato l’ex marito. Il caso ieri è finito davanti al tribunale collegiale di Pesaro ed è finito con un’assoluzione. Secondo l’accusa tutto sarebbe stato amplificato e provocato dal vizio della donna, una 50enne dell’Est Europa, di alzare il gomito.

 

Lo stato di ebbrezza, peraltro frequente, avrebbe portato a quei comportamenti reiterati nei confronti del marito, 55enne pesarese, tra il 2017 e il 2019. In preda ai fumi dell’alcol sarebbero scattati insulti, violenze verbali, vessazioni, umiliazioni e violenze fisiche. Sarebbero volati schiaffi e botte. Maltrattamenti andati avanti per un paio d’anni finchè l’uomo, stanco di tutto questo, ha denunciato tutto alle forze dell’ordine. L’episodio che avrebbe fatto traboccare il vaso, sarebbe avvenuto durante l’ennesimo litigio. Lei si sarebbe lamentata del compagno davanti ai genitori di lui. Poi non paga, l’avrebbe colpito ripetutamente.

Una furia tale da spingere l’uomo a dirigersi dalla polizia. Qui ha raccontato tutto quanto accaduto in quei due anni, motivo per cui si è incardinato il processo. Il caso è finito anche di fronte al tribunale dei minorenni. La 50enne ha ammesso i litigi, ma anche detto che lei avrebbe preso schiaffi e botte. Ci sarebbero anche delle foto che mostrerebbero i suoi lividi. L’uomo non si è costituito parte civile e non ha prodotto certificati medici perché non si sarebbe mai recato al pronto soccorso.

Il pm ha chiesto la condanna a 2 anni e 2 mesi, ma il collegio ha assolto l’imputata. Soddisfatto l’avvocato Diego Dell’Anna, difensore della donna. «Il fatto non sussiste e durante il dibattimento è stato dimostrato. Siamo contenti anche per la questione legata al tribunale dei minorenni, visto che la signora ha riacquistato la piena potestà genitoriale sulla minore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA