La carica dei 300 per il ritorno del catamarano: le pratiche che servono con il Green pass

La carica dei 300 per il ritorno del catamarano: le pratiche che servono con il Green pass
La carica dei 300 per il ritorno del catamarano: le pratiche che servono con il Green pass
di Letizia Francesconi
3 Minuti di Lettura
Domenica 25 Luglio 2021, 09:52

PESARO  - Pronti a prendere il largo? Decisamente sì, almeno per ora. Buona la prima per il debutto della stagione crocieristica dallo scalo di Pesaro verso la Croazia. Paolo e Monica di Gomo Viaggi, tour operator per la linea Pesaro-Lussino e altre mete croate, dopo la prima partenza di ieri, tirano un sospiro di sollievo. Si viaggia in sicurezza nel rispetto di regole e posti distanziati a bordo del catamarano veloce Nautilus, solo muniti di Green pass, che certifichi una o entrambe le dosi o un tampone negativo effettuato nelle precedenti 48 ore.

 

E al porto croato, se si presenta la necessità, Goro Tours in concerto con le Autorità e le strutture ricettive è pronta, ad attivare un punto per effettuare tamponi rapidi di controllo in caso di soggiorno, e prima dell’imbarco di rientro a Pesaro. 


«Sono partiti in 295 per la prima traversata verso Lussino – riferisce Paolo Gorini del tour operator – più lunga certo la trafila dei controlli in stazione marittima, ma nonostante questo nel rispetto delle nuove regole anti-Covid, invitando i viaggiatori a presentarsi con un certo anticipo, il Nautilus è partito in orario. Per la verifica dei pass è stato implementato il personale addetto, e tutto per evitare code e assembramenti. Oltre agli agenti di polizia e al personale della Guardia Costiera, altri 8 gli addetti fra security e personale Goro Tours. Controllo rapido e semplificato grazie a un’apposita App, che ci ha fornito la Questura e scaricata sui nostri smartphone, che permette di verificare se il QR Code sul Green pass sia valido e regolare per ogni passeggero o se diversamente si tratti di un duplicato o di un falso.

Quanti si sono imbarcatati ieri per il tour a Lussino sono soprattutto coppie e famiglie, ancora ridotta la fascia di ragazzi. Rispetto a una stagione normale per le prenotazioni di giovani comitive siamo ben al di sotto del 50 per cento. Ora ci aspettiamo comunque di incrementare le prenotazioni in arrivo per le due settimane di agosto: i goornalieri sono una media di 150 su circa 300 passeggeri, intorno quindi al 50 per cento. Per quanto riguarda infine la sicurezza all’arrivo in Croazia, e per un soggiorno di due o più giorni, in caso di positività il turista-passeggero è coperto da assicurazione del nostro tour operator per i 10 giorni della quarantena che dovrà trascorrere comunque nella meta croata. Prossime partenze dal porto di Pesaro, giovedì e sabato con la tratta Lussino-Novalja mentre oggi sarà la prima partenza dopo due stagioni di stop e non solo causa pandemia, per la tratta Pesaro- Cesenatico-Lussino, garantita sempre dalla nostra agenzia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA