Alberghi, le Final 8 di basket sono il primo test della stagione. il presidente Apa Costantini: «La carica dei mille»

Lunedì 14 Febbraio 2022 di Letizia Francesconi
Il palasport di Pesaro gremito per una partita di basket

PESARO - Si guarda con speranza alla fine dello stato di emergenza sanitaria da Covid per riaccendere una vera ripartenza del settore ricettivo e turistico. Ma tutto con inevitabili rincari sui pacchetti turistici. Una diretta conseguenza questa per gli aumenti generalizzati, che impatta in questo caso anche sui tour operator per la vendita e la promozione dei soggiorni in Italia e all’estero.

 

Si parla già di un 20-25 per cento in più sulle tariffe per un soggiorno con pensione completa o mezza pensione. Paolo Costantini, presidente di Apa Hotels, l’Associazione pesarese albergatori, fa il punto sul percorso graduale verso la ripresa. Il prossimo marzo sarà ancora un mese pressoché fermo per gli hotel annuali. 


Corrente alternata
Le imminenti Final Eight di basket dal 16 al 20 febbraio alla Vitrifrigo Arena, segnano il ritorno delle competizioni e del turismo sportivo in città dopo l’emergenza, ma per alcune strutture annuali aperte, rappresentano anche l’unico introito in un periodo difficile con camere per la maggior parte inoccupate, bollette in arrivo e incertezza sulla stagione che verrà. Le conferme: «È ancora una parziale quanto timida ripresa attendendo il vero e proprio ritorno alla normalità – entra nel merito il presidente Apa Costantini – su 14 strutture annuali presenti, neppure una decina sono oggi aperte. Qualcosa si sta muovendo grazie soprattutto all’evento Final Eight, che porterà a Pesaro un migliaio di presenze fra squadre e indotto. Alcune strutture annuali chiuse fino ad una settimana fa riaprono con l’arrivo di primi gruppi. In linea generale, questa sarà la tendenza per tutto il mese di marzo e con alberghi tre stelle che decidono di riaprire magari solo per un weekend o in occasione di un evento, sulla base del numero di presenze e conferme, anche perché ci sono da considerare più fattori, e soprattutto il peso di energia elettrica e gas, a fronte di poche camere occupate. La vera ripartenza per tutti alberghi è attesa come consuetudine da Pasqua. Ma ci sono anche albergatori che hanno scelto di non riaprire fino al ponte del 2 giugno, in attesa di conferme dal Governo sull’allentamento e le modifiche del Green pass e di altrettante conferme per grandi eventi sportivi». 


Il calendario
Il calendario: il primo evento dopo un marzo che si preannuncia ancora incerto sarà il 3 aprile con i campionati italiani di Duathlon ma questa primavera 2022, vedrà dopo quasi due anni, il ritorno dei tornei di basket che da sempre hanno segnato a Pesaro il risveglio del settore ricettivo, fino alla Coppa del mondo di ginnastica ritmica di giugno. «Il vero banco di prova – conferma Costantini – sarà in occasione dei due eventi del ponte pasquale 15-18. Stiamo parlando del torneo nazionale giovanile di basket femminile e del tradizionale torneo Ciao Rudy con il ritorno di circa 4 mila presenze, spalmate sul territorio. I presupposti per invertire la tendenza negativa che ha colpito e sta colpendo il settore, ci sono. È necessario riportare la gente a viaggiare e riprendere anche i flussi di arrivo con bus Granturismo e tour operator. Gli operatori chiedono certezze anche agli Enti locali e stanno valutando se riaprire per accogliere l’indotto che ruota intorno ai primi eventi sportivi di aprile o direttamente dal 2 giugno. La programmazione passa per una valutazione dei costi di gestione corrente tale da verificare se le presenze saranno adeguate e sufficienti. Restano invece basse le prenotazioni di privati e famiglie, ma con prime richieste di informazioni in arrivo. Nel frattempo gli albergatori attraverso i canali Apa stanno ricercando il personale di reception, sala e cucina». 


«Finalmente al completo»
Da questo weekend ha riaperto l’hotel De Bains di piazzale della Libertà. La maggior parte delle camere prenotate per le Final Eight si concentrano all’hotel Flaminio. «Quattro le squadre che si contenderanno l’evento organizzato dalla Lega Basket serie A e che alloggeranno in Baia – conferma il gestore Roberto Corbin - sono state già confermate altre camere singole o doppie per lo staff e i membri della Fip, Federazione italiana di Pallacanestro. L’hotel è finalmente al completo e speriamo sia di buon auspicio». Altre conferme poi anche alle strutture del conte Alessandro Marcucci Pinoli con prenotazioni in corsa, che continuano ad arrivare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA