Traffico di stupefacenti dal Nord Europa: tra gli arrestati c’è anche un gabiccese

Traffico di stupefacenti dal Nord Europa: tra gli arrestati c è anche un gabiccese
Traffico di stupefacenti dal Nord Europa: tra gli arrestati c’è anche un gabiccese
2 Minuti di Lettura
Martedì 2 Novembre 2021, 09:35

PESARO -  Dodici persone finite in carcere, tra cui un gabiccese, e altre 32 indagate. E’ il bilancio dell’operazione antidroga “Alento” dei carabinieri del comando provinciale di Chieti e che ha interessato Chieti, Pescara, Milano, Montesilvano, Città Sant’Angelo, Rimini e, appunto, Gabicce.

Le accuse a vario titolo sono di associazione a delinquere finalizzata ad acquistare in Belgio e in Olanda grossi quantitativi di cocaina, eroina e marijuana che poi veniva portata in Italia nascosta a bordo di auto o anche di un Tir nel cui serbatoio era stato ricavato un doppio fondo. Una struttura organizzata con sede in Abruzzo, in particolare tra Francavilla al Mare, Pescara e Comuni limitrofi. Nel pesarese a finire un carcere è stato un albanese di 35 anni, residente a Gabicce. L’indagine, coordinata dal Direzione Distrettuale Antimafia di L’Aquila che ha chiesto e ottenuto dal gip le misure cautelari, è iniziata a settembre del 2019. L’inchiesta prende il nome dal rinvenimento di un chilo e mezzo di eroina occultato sulle sponde del fiume Alento a Francavilla al Mare, ed ha portato all’arresto in flagranza di 19 persone per spaccio di stupefacenti e al sequestro di circa 60 chilogrammi di stupefacente fra cocaina ed eroina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA