Pesaro, taglia la strada al carabiniere in bici, lo fa cadere e fugge. Preso il pirata: era già stato multato per le norme Covid

Sabato 1 Agosto 2020
Pesaro, taglia la strada al carabiniere in bici, lo fa cadere e fugge. Preso il pirata: era già stato multato per le norme Covid

PESARO - Taglia la strada a un ciclista che rovina a terra. Il conducente scappa, ma viene ritrovato e denunciato. Il fatto è accaduto  intorno alle 8,50 sulla Siligata dove un uomo di 53 anni si stava dirigendo in bici verso Cattolica quando nella parte iniziale della discesa, si è visto tagliare la strada dal conducente della vettura.

LEGGI ANCHE:
Colpito da malore mentre pesca, soccorsi vani: muore a pochi metri da riva

Sospiro di sollievo nelle Marche: sono "solo" 5 i nuovi positivi al Coronavirus/ Il contagio nelle regioni in tempo reale

C’è stato un impatto e il ciclista è caduto sull’asfalto: l'auto è fuggita. Immediata la chiamata ai soccorsi e alle forze dell’ordine che hanno subito cercato di risalire al responsabile dell’incidente. Sul posto il 118 che ha portato il ciclista, un carabiniere, all’ospedale dove è stato preso in cura per il forte dolore a una spalla. Preso poco dopo il pirata: è un 80enne originario milanese già sanzionato in passato per l'innoservanza delle norme anti Covid.
 

Gli agenti della Polizia Locale di Pesaro hanno cercato testimoni per trovare il pirata della strada finchè sono riusciti a rintracciare il conducente. Si tratta di un 80enne di origini milanesi residente nella zona che è stato quindi denunciato per omissione di soccorso. Per lui anche il ritiro della patente. Un volto già noto per le forze dell’ordine perché a metà maggio c’era stato un incidente in un campo agricolo nella zona di Fiorenzuola di Focara. Un uomo stava lavorando in un campo in discesa alla guida di un trattore e all’improvviso non ha più saputo controllare il mezzo ed è stato rovesciato sul terreno. Il proprietario del campo era l’80enne a cui le forze dell’ordine avevano notificato un verbale per il mancato rispetto dei protocolli di sicurezza sul covid visto che i lavori nel campo non avevano seguito le prescrizioni

© RIPRODUZIONE RISERVATA